Arriva decalogo Confsal su sicurezza lavoro

Arriva il decalogo per affrontare l’emergenza delle morti sul lavoro. “La nostra è una proposta che non solo offre soluzioni attuabili allo stillicidio degli incidenti sui luoghi di lavoro, ma che è soprattutto capace di indicare un metodo per trasformare le attuali criticità in opportunità di crescita sociale ed economica”. Lo afferma il segretario generale della Confsal, Angelo Raffaele Margiotta, in una nota.

Il “Decalogo della sicurezza per la prevenzione partecipata” contiene una serie di proposte volte ad implementare soluzioni concrete e circostanziate per affrontare l’emergenza: istituzione di un polo unico nazionale della sicurezza sul lavoro; sicurezza sul lavoro nei programmi didattici della scuola secondaria; partecipazione dei lavoratori sulla salute e sicurezza in azienda attraverso i modelli e sistemi di organizzazione e gestione specifici; potenziamento del ruolo dei rappresentanti dei lavoratori; formazione, informazione e addestramento di qualità certificata in materia di salute e sicurezza per lavoratori, datori di lavoro e preposti; maggiore sostegno dell’Inail alle aziende su prevenzione, formazione, consulenza; ricerca prevenzionale potenziata e resa più accessibile alle parti sociali; una contrattazione collettiva di qualità; lotta al lavoro nero o irregolare; confronto permanente con il governo per monitorare le azioni e i risultati.

Il decalogo
sarà promosso attraverso iniziative organizzate dalla Confsal e dalle proprie federazioni che prevedono un petizione nei posti di lavoro da presentare al nuovo Governo e alle prefetture, flash mob in alcune città italiane e un webinar che si terrà il prossimo 28 ottobre per spiegare nel merito le proposte. Il Decalogo sarà portato anche al ‘Salone ambiente e lavoro 2022’ di Bologna il 24 novembre prossimo.

Leave a Comment