Educazione Finanziaria, ampia partecipazione agli eventi Poste

Sono stati circa 2mila gli iscritti agli eventi organizzati da Poste Italiane nel corso del mese dell’Educazione Finanziaria, diversamente suddivisi per fasce d’età (16% tra i 18 e i 35anni; 40% tra 36 e 55; 25% nella fascia 56-65anni; 20% over 65) e con una prevalenza di lavoratori dipendenti (52%), piuttosto che pensionati (24%), professionisti e autonomi (10%), studenti -casalinghe (14%).

In tutto sono stati realizzati 8 webinar online e un evento in presenza nell’Ufficio Postale di Piazza San Silvestro a Roma, organizzato in occasione della “Giornata Dell’Educazione Assicurativa” con un convegno dal titolo “L’individuazione dei rischi che si corrono nel corso della vita e l’assicurazione”. Gli incontri online, invece, hanno riguardato diverse tematiche, ovvero “La previdenza”, “La protezione”, “Il Risparmio e gli Investimenti”, “La gestione del credito”, “Il passaggio generazionale”, e, nello specifico, nel Convegno Web del 27 ottobre, durante la “Settimana dell’Educazione Previdenziale”, si è trattato de “Il sistema previdenziale e le forme di previdenza complementare”.

Durante gli eventi i partecipanti hanno fatto diverse domande, quasi sempre contestualizzate rispetto all’attuale momento storico che stiamo attraversando. Ad esempio, come superare le preoccupazioni legate alle attuali % d’inflazione e, quindi, capire come gestire al meglio i propri risparmi e investirli in maniera corretta, oppure come superare dubbi e incertezze sul domani, e quindi il tema della protezione dai rischi e del proprio futuro previdenziale (a qualsiasi età lavorativa) o dei figli/nipoti. Qualche domanda è giunta anche su come scegliere il giusto finanziamento o su come poter gestire al meglio il passaggio generazionale e quindi essere dei “buoni antenati”.

Da aprile 2019 a ottobre 2022, Poste Italiane ha realizzato oltre 220 eventi di Educazione Finanziaria raggiungendo così oltre 50mila cittadini.

Leave a Comment