Oplon Secure Access, sicurezza informatica al servizio di Grandi navi veloci

I recenti fatti che hanno coinvolto strutture altamente critiche della sanità e dei pubblici servizi delle istituzioni hanno evidenziato l’importanza del tema accessi sicuri. Una necessità sempre più emergente in tutto il mondo dove la sicurezza dei sistemi informatici ricorre ancora a strumenti non più al passo coi tempi: è necessario adottare nuove tecnologie che devono sostituire quelle attuali, diventate ormai obsolete e poco sicure.

Per questo motivo Oplon networks, società di ingegneria informatica fondata nel 2010, è impegnata costantemente nella ricerca e nello sviluppo per migliorare le soluzioni proposte ed elevare la sicurezza dei clienti e delle infrastrutture critiche. Consapevoli di ciò, la compagnia Gnv (Grandi Navi Veloci) si è affidata ad Oplon avendo il bisogno, citando le parole di Bruno Ceradelli, ciso & privacy manager di Gnv, di “una soluzione di sicurezza flessibile e scalabile alle varie esigenze” per garantire l’erogazione dei loro servizi.

Grandi Navi Veloci è una compagnia di traghetti e di ferry che fa parte del gruppo MSC. Attualmente possiede 25 navi, serve 31 linee in 7 Paesi e 19 porti; quindi, collega 19 porti in tutto il Mediterraneo e l’Adriatico.

Per Gnv, Oplon networks ha implementato rapidamente una soluzione architetturale basata sulle componenti Oplon Secure Access: una serie di prodotti Enterprise che sono diventati il fulcro dell’erogazione dei servizi critici per i sistemi informativi di Gnv, mettendo in sicurezza l’accesso alle applicazioni e proteggendo i dati aziendali e dei passeggeri. La flessibilità di configurazione di Oplon secure access (Osa) ha permesso la rapidità di messa in produzione senza interruzioni del business.

GUARDA IL VIDEO

“Avevamo l’esigenza, e l’urgenza, di trovare dei prodotti che migliorassero in maniera integrata i nostri servizi. Oplon networks ci ha supportato con prodotti di livello enterprise e con un reparto tecnico molto preparato, proattivo ed in grado di comprendere esigenze e criticità del business”, spiega Ceradelli, e aggiunge: ”I prodotti utilizzati ci hanno permesso di strutturare i servizi e di migliorare fin da subito la sicurezza dell’ambiente B2C, per poi ridisegnare interamente l’infrastruttura internet facing, adattandola alle esigenze odierne di pubblicazione via internet, sia in termini di security sia di balancing”.

Oplon networks grazie al suo competence center è in grado di comprendere e declinare perfettamente le esigenze del cliente tanto che, nel caso di Gnv, si è partiti dalla soluzione di un’esigenza specifica – ammodernare il sistema di sicurezza informatico – e si è proseguito poi con un piano più ampio di attualizzazione dell’infrastruttura dell’azienda. “Siamo partiti con lo stretto indispensabile per risolvere uno specifico problema iniziale, ma dopo aver toccato con mano flessibilità e completezza della soluzione abbiamo esteso l’ambito” citando Bruno Ceradelli, il quale conclude dicendo: “Guardiamo spesso ad aziende d’oltre oceano quando cerchiamo soluzioni enterprise, per cui trovare grandi competenze e competitività in ambito nazionale è stata una piacevole scoperta e sapere che tutto ciò è progettato, sviluppato e realizzato interamente in Italia è un grande orgoglio per il made in Italy”.

Leave a Comment