Poste Italiane: con Green Delivery minori emissioni di CO2 con la rete Punto Poste e i locker Punto Poste da Te

Si chiama Green Delivery e rientra nell’ambito delle iniziative previste nella cosiddetta “Transizione green” del piano industriale Sustain&Innovate2024 del Gruppo Poste Italiane. Si tratta di un modello logistico più efficiente, che incoraggia l’utilizzo da parte dei clienti della rete Punto Poste e dei locker Punto Poste da Te per generare benefici ambientali.

I clienti che ritirano un pacco acquistato online o spediscono un reso presso uno degli oltre 14.000 punti della rete Punto Poste (costituita da tabaccherie, bar, cartolerie, edicole, negozi Kipoint, Carrefour, stazione di servizio IP e locker, armadietti automatizzati per la consegna e il ritiro dei pacchi in self service), oppure presso uno dei 12.700 Uffici Postali distribuiti su tutto il territorio nazionale, contribuiscono a ridurre le emissioni di CO2 perché permettono a Poste Italiane di consegnare o ritirare il maggior numero di pacchi presso un unico punto di ritiro riducendo quindi, i passaggi e gli spostamenti di automezzi della propria flotta.

Nel corso del 2021 la rete Punto Poste e la rete degli Uffici Postali hanno permesso di risparmiare circa 277 mila chilometri alla flotta del Gruppo e di evitare l’emissione in atmosfera di 36 tonnellate di CO2eq e di 163 kg di contaminanti atmosferici.

Leave a Comment