Prix Galien Italia 2022 ad Abbott per sistema misurazione glucosio

Abbott ha vinto il prestigioso Prix Galien Italia 2022 nella categoria ‘Medicina e terapie digitali’ per il sistema di monitoraggio in continuo del glucosio (Cmg) di nuova generazione FreeStyle Libre 3. Il dispositivo – ricorda l’azienda in una nota – è dotato della più recente e innovativa tecnologia con sensori ed è stato progettato pensando alle persone con diabete con esigenze di gestione più complesse. Il Prix Galien è considerato il ‘Nobel’ per l’innovazione nella ricerca biofarmaceutica e riconosce l’eccellenza nella ricerca e nell’innovazione medica e scientifica.

“Vincere il Prix Galien Italia rappresenta un importante riconoscimento al nostro impegno nel progettare una tecnologia accurata e accessibile, che sta cambiando davvero la vita di milioni di persone con diabete – dichiara Luigi Russo, General manager di Abbott Diabetes Care Italy -. Questo riconoscimento ci motiva ancora di più a continuare ad innovare e offrire cure più personalizzate e precise, creare un canale di comunicazione condiviso tra le persone con diabete e il medico e consentire un maggior autocontrollo della propria salute”.

Secondo il Board scientifico indipendente che ha assegnato il premio, “FreeStyle Libre 3 – riporta la nota – è un sistema innovativo di monitoraggio in continuo del glucosio per adulti e bambini con diabete mellito che, per le sue caratteristiche tecnologiche, può avere un impatto sociale potenzialmente molto significativo, considerando la rilevanza della popolazione di riferimento e la complessità della gestione di questa patologia. Il sistema ha una maggiore accuratezza di misurazione, rispetto ad altri sistemi analoghi, non necessita di calibrazione e garantisce la massima discrezione del monitoraggio, rendendo così i pazienti più attivi nei confronti della propria patologia, premessa fondamentale per il miglioramento degli esiti di salute”.

Un numero crescente di evidenze hanno dimostrato l’efficacia del sistema FreeStyle Libre nel ridurre gli eventi acuti correlati al diabete e le ospedalizzazioni nelle persone con diabete di tipo 1 e di tipo 2 in terapia insulinica multiiniettiva, si legge ancora nella nota. Inoltre, un recente studio appena pubblicato sul ‘Journal of Diabetes Technology & Therapeutics’ ha dimostrato che il sistema può aiutare a ridurre le gravi complicanze del diabete anche nelle persone con diabete tipo 2 in terapia insulinica una volta al giorno (insulina basale), con una riduzione del 67% delle ospedalizzazioni, del 75% dei ricoveri per chetoacidosi diabetica e del 44% dei ricoveri per ipoglicemia grave.

Il Prix Galien è un’iniziativa nata in Francia negli anni ’70 per valorizzare l’innovazione. Il premio ha luogo in molti Paesi con varie declinazioni ed è coordinato dalla Galien Foundation di New York. Nel 2019 anche il sistema precedente, FreeStyle Libre 2, aveva ottenuto il prestigioso riconoscimento in Italia nella categoria Medical Devices/Technologies. Il sistema premiato quest’anno – si legge nella nota – è l’ultimo nato del portfolio FreeStyle Libre. Con il suo lancio di questa estate in Italia, Abbott ha ampliato il ventaglio delle soluzioni disponibili per il monitoraggio del glucosio con sensori nelle persone con diabete tipo 1 e tipo 2 con esigenze di gestione del diabete più complesse e che richiedono un dispositivo Cgm in tempo reale, come ad esempio le persone con diabete tipo 1.

La tecnologia del dispositivo – ragguaglia ancora la nota – fornisce letture in continuo del glucosio, inviate automaticamente minuto-per-minuto via Bluetooth agli smartphone. Il sensore piccolo, sottile e discreto (più sottile di due monete da 5 centesimi sovrapposte) è semplice da applicare sulla parte posteriore del braccio, fino a un massimo di 14 giorni, grazie a un apposito applicatore, eliminando la necessità di dolorose punture sui polpastrelli e ha un livello di accuratezza clinica (Madr) inferiore all’8%. Oltre al sensore, il sistema include l’app FreeStyle Libre 3, concepita per consentire agli utenti di ricevere e visualizzare in tempo reale i dati del glucosio, lo storico della glicemia e le frecce di tendenza. Gli utilizzatori possono anche impostare allarmi opzionali e notifiche che avvisano nel momento in cui si oltrepassano i livelli di glucosio impostati. L’app si integra con l’ecosistema digitale che permette agli utilizzatori di condividere i dati del glucosio con il proprio medico e i caregiver.

Leave a Comment