Rinascente omaggia Diabolik per i suoi 60 anni

Uno è il cattivo più longevo della storia del fumetto noir italiano. L’altro l’iconico department store fondato nel 1865 a Milano. Diabolik e Rinascente festeggiano insieme i 60 anni del re del terrore uscito dall’immaginazione di Angela e Luciana Giussani, con un progetto editoriale e un evento di lancio nel capoluogo milanese. Per l’occasione Astorina, l’editore del fumetto, ha realizzato delle pagine inedite intitolate ‘Colpo alla Rinascente’, nelle quali, vestendo i panni dell’amministratore delegato di Rinascente, Pierluigi Cocchini, Diabolik si insidia nello store milanese svaligiando il caveau al fianco di Eva Kant, con la quale l’eroe dei fumetti condivide sin dagli esordi una vita fuori dagli schemi.

“Sono un appassionato di Diabolik sin da quando ero ragazzo – racconta Cocchini all’AdnKronos -. Due anni fa abbiamo contattato Astorina per realizzare un evento unico. Sicuramente è operazione che definiamo ‘fuori contesto’, nel senso che non vendiamo fumetti in Rinascente, però è il tipico evento che rinforza il legame del department store con la città di Milano. Questo non è solo un posto in cui si vendono prodotti o accogliamo i visitatori ma è un luogo dove accadono cose. E oggi stiamo facendo accadere qualcosa di molto interessante”. Diabolik, spiega entusiasta Cocchini, “è un personaggio molto milanese, così come le sorelle Giussani e quando abbiamo visto l’approssimarsi del 60esimo anniversario abbiamo voluto sfruttarlo, con un’iniziativa che si inserisse bene nella vita della città. Noi non facciamo che ospitare Diabolik e dargli gas e potenza con un takeover totale del negozio”.

Il lancio dell’albo illustrato, in 365mila copie, è stata l’occasione per l’evento di stasera, che ha coinvolto la clientela e la città di Milano in una performance artistica live. Una celebrazione culminata con l’arrivo del cast del film ‘Diabolik – Ginko all’attacco!’, il nuovo film firmato Manetti bros. con Giacomo Gianniotti e Miriam Leone, e un party al settimo piano del negozio. Diabolik ed Eva, invece, impersonati da attori-acrobati, hanno portato a compimento il colpo calandosi lungo la facciata dello store con un vero show. All’esterno, le otto iconiche vetrine di Rinascente dedicate a Diabolik, ricoperte nei giorni scorsi dai teli con i graffiti realizzati dagli artisti di We Run The Streets, hanno svelato la collezione dei 900 numeri usciti negli ultimi 60 anni, affiancata da immagini iconiche dei protagonisti del fumetto. All’interno del negozio l’Air Snake al Design Supermarket, dedicato a un’offerta di merchandising con oggetti celebrativi e da collezione, dalle litografie da collezione di Facciolo a volumi e t-shirt realizzate ad hoc.

“Avevamo previsto di fare qualcosa di bello ed eclatante e lo abbiamo fatto – dice emozionato Mario Gomboli, direttore della casa editrice Astorina -. Nel febbraio scorso abbiamo festeggiato il 900esimo episodio di Diabolik, un record in Italia per un fumetto. Poi c’è stato il centenario della nascita di Angela Giussani, e ora questo evento. Eravamo a caccia di qualche idea, e quando è arrivata la proposta di Rinascente era logico che ci entusiasmassimo: lo store è un simbolo di Milano, così come Diabolik. Sono basito di fronte a questo progetto e soddisfatto del libretto ad hoc disegnato da Riccardo Nunziati: è venuto fuori un buon risultato. Probabilmente quando le sorelle Giussani crearono Diabolik, nel 1962, mai avrebbero immaginato che oggi avremmo festeggiato il suo sessantesimo compleanno. Ma, essendo milanesi Doc, avrebbero certo apprezzato che i festeggiamenti fossero celebrati in un luogo emblematico della loro città come Rinascente”.

Leave a Comment