Risparmio, consulente finanziario Rappelli: “Nuovi strumenti per tutelare risparmiatore da crisi”

A fronte della nuova crisi energetica, dell’aumento dell’inflazione “servono rimedi alternativi ai mercati Pubblici e alle conseguenti fluttuazioni” e per questo “ci sono strumenti che hanno performances interessanti e una corretta decorrelazione dai mercati, che garantiscono maggiore stabilità degli investimenti“. A rilevarlo è Matteo Rappelli, consulente finanziario della principale multinazionale indipendente del risparmio. Si tratta, spiega, di Fondi alternativi legati ai mercati privati come Private Equity, Private Debt e Ventur Capital.

“Questi fondi alternativi – prosegue- esistono sul mercato finanziario da oltre 40 anni ma sino a qualche anno fa erano riservati unicamente a investitori istituzionali o a grandi investitori, poiché il versamento iniziale era molto elevato. Oggi, invece, questa possibilità è aperta anche ai piccoli risparmiatori”.

“Per regolamento della Consob -spiega ancora Rappelli- occorre avere un patrimonio di almeno 100mila euro e, di questi, si può investire fino a un massimo del 30% in relazione al proprio profilo Mifid. Parliamo di una somma che deve rimanere investita per un periodo medio lungo dai 5 ai 8 ma i cui rendimenti, guardando alle serie storiche, sono molto interessanti e non sottoposti alla volatilità dei mercati”.

Leave a Comment