Voucher lavoratori domestici, Nuova Collaborazione: “Utile per prestazioni di lavoro saltuarie”

“Qualsiasi intervento rivolto a contrastare il lavoro nero e a favorire l’emersione merita la massima attenzione. La reintroduzione del voucher potrebbe risultare utile per rapporti di lavoro di poche ore a settimana, per le prestazioni saltuarie o i lavori stagionali. Sul tetto preannunciato dei 10.000 euro è opportuno procedere con cautela – ha dichiarato Filippo Breccia Fratadocchi, vicepresidente di Nuova Collaborazione (associazione nazionale datori di lavoro domestico, firmataria del CCNL di categoria) – commentando la notizia della reintroduzione, con la prossima manovra finanziaria, dei voucher – i cosiddetti buoni lavoro – anche per i lavoratori domestici.

Al momento riteniamo che, per i rapporti di lavoro domestico che comprendono anche l’assistenza alla persona, resti comunque da prediligere lo strumento del contratto di lavoro tradizionale, con tutte le indennità e gli istituti previsti e regolamentati dal CCNL di categoria. Attendiamo quindi ulteriori indicazioni, ad esempio, su cosa si debba intendere per ‘netto’ e ‘lordo’ e, in generale, sul funzionamento del voucher”.

Leave a Comment