Akai rivela un fratello maggiore per uno dei migliori controller MIDI economici

L’MPK Mini mk3 di Akai è un modo solido e conveniente per entrare nei controller della tastiera MIDI, ma c’è ancora la possibilità che tu voglia una maggiore flessibilità per le tue sessioni di creazione musicale. Per fortuna, l’azienda ora ha un’opzione più potente che tiene ancora sotto controllo i costi. Il appena lanciato MPK Mini Plus offre una gamma più ampia espandendosi da 25 a 37 tasti e introduce elementi più avanzati come un sequencer step/live a due tracce, modalità accordi e scale, controlli di trasporto compatibili con le DAW e ruote per il pitch bending e la modulazione. Troverai anche porte MIDI complete a cinque pin (in precedenza avevi bisogno di USB) e connettori CV/Gate per collegare sintetizzatori e apparecchiature modulari simili.

I progetti principali dell’mk3 rimangono intatti. L’MPK Mini Plus ha ancora otto pad per batteria MPC con illuminazione RGB, un joystick X/Y (ora completamente assegnabile) e funzionalità come un arpeggiatore, ingresso del pedale sustain e spostamento di ottava. L’hardware è alimentato tramite USB, include un piccolo schermo OLED e viene fornito con il software MPCBeats di Akai per aiutarti a iniziare le tue produzioni.

MPK Mini Plus è disponibile su Amazon e altri negozi per $ 169. Questo è significativamente più dei $ 119 per l’mk3, ma è chiaro dove sono finiti i soldi. Allo stato attuale, probabilmente avrai difficoltà a trovare altri controller MIDI con questa funzionalità impostata al di sotto di $ 200. Questa potrebbe essere la soluzione migliore se hai un budget limitato ma desideri comunque un dispositivo in grado di crescere insieme ai tuoi talenti musicali.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment