Boston Dynamics fa causa alla rivale Ghost Robotics per presunta copia del suo cane robot

La concorrenza nel mercato dei cani robot sta diventando brutta. Come Il rapporto sui robot spiega, Boston Dynamics ha citato in giudizio Ghost Robotics per presunta violazione di sette brevetti legati al suo quadrupede Spot. Lo Spirit 40 e il Vision 60 (mostrati sopra) presumibilmente prendono in prestito tecnologie chiave da Spot, inclusi i sistemi per l’auto-raddrizzamento e la salita delle scale.

Boston Dynamics afferma di aver chiesto a Ghost Robotics di esaminare i brevetti relativi a Spot nel luglio 2020, cinque mesi dopo il lancio dello Spirit 40. Successivamente, Boston afferma di aver inviato due lettere di cessazione e desistenza chiedendo a Ghost di interrompere la commercializzazione dei suoi canini robot . Ghost era quindi ben consapevole di ciò che stava facendo, secondo la causa.

Abbiamo chiesto un commento a Ghost Robotics. In una dichiarazione, Boston Dynamics lo ha affermato “benvenuto[s] concorrenza”, ma reprimerebbe le società che violano i suoi diritti di proprietà intellettuale. L’azienda di proprietà di Hyundai chiede danni non specificati come parte della causa.

Una causa come questa non è inaspettata. Boston Dynamics inizialmente si è concentrata sulla ricerca, ma si è sempre più rivolta alla commercializzazione di robot come Spot e Stretch. Rivali come Ghost Robotics potrebbero rappresentare una minaccia per l’attività ancora giovane di Boston, indipendentemente dal fatto che stiano copiando o meno la tecnologia nel processo. Anche se la causa fallisce, potrebbe dissuadere altre aziende dal creare i propri cani robot.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment