Consultazioni, scoppia il ‘caso Tajani’

Prima delle consultazioni del centrodestra al Colle ‘scoppia’ il caso Tajani. A dare il segnale: una foto postata da Silvio Berlusconi sui social che lo ritrae sorridente a Villa Grande con i neocapigruppo di Forza Italia, Licia Ronzulli e Alessandro Cattaneo, ma senza Antonio Tajani (dato in pole agli Esteri nel governo Meloni), che raggiungerà il Cav direttamente al Quirinale. L’ex premier e il numero due azzurro, quindi, arrivano ‘separati’ all’incontro con Sergio Mattarella, dando un’immagine plastica di ‘distanza’.

A stretto giro di posta, mentre la delegazione forzista è nel salone degli Arazzi di Lille, Berlusconi posta sui social un’altra foto, stavolta insieme a Tajani, ‘scattata’ all’interno del Quirinale: il presidente di Fi, in doppiopetto blu stile ’94 e spilletta tricolore sul bavero della giacca, è seduto su una poltrona, alle sue spalle in piedi ci sono, sorridenti, Tajani (in blu scuro), Ronzulli (in tailleur celestino con grandi revers, ‘incrociati’ con inserto black) e Cattaneo (giacca e pantalone in carta da zucchero). Una foto, quest’ultima, diffusa dal Cav quasi a smentire frizioni interne a Fi, a dimostrazione che la sua squadra è compatta.

Berlusconi ne approfitta per lanciare un messaggio distensivo e rassicurante: ”La delegazione di Fi ufficiale al Quirinale per le consultazioni del presidente della Repubblica. Daremo un contributo decisivo per far nascere il governo del centrodestra”. Subito dopo Berlusconi si è aggiunto alla folta delegazione del centrodestra (12 in tutto tra leader e capigruppo) per parlare con il capo dello Stato, Sergio Mattarella nella sala degli Arazzi di Lille. Al termine delle consultazioni lampo, durate poco più di dieci minuti, i leader della coalizione si sono intrattenuti a chiacchierare in un clima cordiale nel cortile d’onore.

Leave a Comment