Elizabeth Holmes condannata a 11 anni di carcere con l’accusa di frode

Elizabeth Holmes, l’ex CEO e fondatrice di Theranos, lo ha fatto stato condannato a poco più di 11 anni di carcere per aver frodato gli investitori della sua startup di analisi del sangue. La sentenza arriva quasi un anno dopo che Holmes è stato dichiarato colpevole di quattro capi di imputazione per frode dopo un processo durato mesi.

Oltre alla sua condanna a 11 anni e tre mesi, Holmes avrà tre anni di libertà vigilata. Le verrà anche ordinato di pagare un risarcimento, anche se il giudice del caso ha affermato che l’importo sarà determinato in un’udienza separata. Una data di resa è stata fissata per il 27 aprile.

Prima della sua condanna, i pubblici ministeri avevano spinto per una condanna a 15 anni, mentre gli avvocati di Holmes sostenevano che non avrebbe dovuto ottenere più di 18 mesi di arresti domiciliari. Il suo agente di sorveglianza sì consigliato nove anni, secondo Il New York Times.

Durante tutto il processo, gli avvocati di Holmes hanno cercato di ritrarre il fondatore di Theranos come un imprenditore giovane e inesperto che non aveva intenzione di ingannare gli investitori o il pubblico. Durante la sua testimonianza, Holmes ha incolpato molti dei problemi di Theranos su altri membri dell’azienda, incluso il suo ex partner Ramesh “Sunny” Balwani.

Ha anche testimoniato che Balwani era violento durante la loro relazione romantica e che l’aveva ingannata su ciò che stava accadendo nel laboratorio di Theranos. Balwani, che in qualità di COO ha anche supervisionato le operazioni quotidiane del laboratorio dell’azienda, è stato dichiarato colpevole di 12 accuse di frode in un processo separato all’inizio di quest’anno. La sua condanna è prevista per dicembre.

Anche alla sua condanna, Holmes ha dimostrato di avere ancora alleati influenti per difenderla. Diversi investitori della Silicon Valley, tra cui il primo sostenitore di Theranos Tim Draper, hanno scritto lettere di sostegno sollecitando il giudice a una condanna più leggera. Anche il senatore del New Jersey Cory Booker ha scritto a suo sostegno, chiedendo al giudice “una sentenza equa e giusta”.

Sviluppando…

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.


Leave a Comment