Governo, Autismo in Movimento: “Matone ministro Famiglia e Disabili sarebbe la scelta migliore”

“Nella mia qualità di Presidente dell’associazione ‘Autismo in movimento’ apprendo da giornali che Matone potrebbe ricoprire il ruolo di Ministro della Famiglia o deleghe alla disabilità e questo ci riempirebbe di fiducia nella Istituzioni. Desidero ringraziare Simonetta Matone, per l’attenzione che ha sempre dimostrato verso le problematiche che le famiglie di persone autistiche sono costrette ad affrontare giornalmente”. Così il presidente di Autismo in movimento Aps, Antonio Riggio.

“Mi sono pregiato di segnalarle una delle tante priorità, trattasi del ‘Dopo di Noi’. E’ infatti uno dei temi che più affliggono le famiglie. In occasione di un incontro diretto che Ella ha avuto la gentilezza di accordarmi, ed in presenza del Senatore Matteo Salvini, ho avuto il piacere insieme al mio carissimo amico Giuseppe Mele, responsabile di Autismo in Movimento Regione Lazio, di parlare del nostro progetto “Il Villaggio della Felicità” (il Dopo di Noi con Noi). Autismo in Movimento ha incentrato il proprio sviluppo di Associazione di Promozione Sociale sui temi fondamentali della disabilità. Rivolgiamo un’attenzione speciale ai soggetti più fragili, sulla scorta di un “Programma” illustrato, dibattuto e condiviso con le famiglie e con i Dirigenti della Lega Salvini Premier”.

“Il progetto del Villaggio della Felicità è stato approvato sin dalla fase embrionale dai vertici nazionali della Lega da Matteo Salvini, dall’ex Ministro della disabilità E. Stefani, dall’esponente Regionale V. .Figuccia e dalla neoeletta alla Camera S. Matone. Il Villaggio della Felicità rappresenta la volontà di uomini e donne, di poter garantire una serie di servizi dedicati e permanenti (nella piena applicazione della L 25 giugno 2016 n° 112 nota come Dopo di Noi) alle persone autistiche ed alle loro famiglie, al fine di garantirne il benessere, l’inclusione sociale e lavorativa dopo la dipartita dei genitori e sino a fine vita del soggetto autistico. Desidero infine ricordare che il 9 Settembre 2021 Matone era in piazza Montecitorio al fianco di tanti familiari che avevano organizzato una manifestazione nazionale. “l’Autismo c’è i Diritti mancano!”. Le famiglie hanno estremo bisogno di ricevere risposte immediate in merito alle complesse realtà che vivono ogni giorno, a fronte di sacrifici indicibili. Non servono parole e promesse ma FATTI concreti e il mio auspicio – in tal senso – è che possa finalmente cominciare una nuova stagione. Nella consapevolezza che tutto il Gruppo della Lega al Governo continuerà a rivolgere le proprie attenzioni istituzionali al Villaggio della Felicità si coglie l’occasione per porgere un augurio di buon lavoro alla Matone nell’auspicio che possa ricoprire un ruolo fondamentale nella costruzione e nell’avviamento del Villaggio della Felicità”, conclude Riggio.

Leave a Comment