Governo: da Mediaset a Palazzo Chigi, all’Editoria arriva il sottosegretario Barachini

Pisano, classe ’72. La passione per il giornalismo, coltivata sin da giovanissimo, prima dell’ingresso in politica con Forza Italia. Alberto Barachini è l’uomo che avrà il compito di occuparsi di informazione per il governo Meloni. Il senatore azzurro è nella lista dei 39 sottosegretari nominati ieri dal Consiglio dei ministri: a lui la delega per l’Editoria come sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Fedelissimo di Silvio Berlusconi e in ottimi rapporti sia con Licia Ronzulli che con Antonio Tajani, Barachini si laurea in Lettere moderne presso l’Università di Pisa.

In Toscana l’esponente di Fi muove i primi passi come giornalista: dal lavoro come cronista alla redazione locale de ‘Il Tirreno’ all’esperienza con ’50 Canale’. Poi il trasferimento a Milano e l’inizio dell’avventura professionale (è il 1999) all’interno del Gruppo Mediaset, dove negli anni Barachini arriva a ricoprire i ruoli di caporedattore centrale e conduttore per News Mediaset occupandosi di cronaca, politica ed esteri. Il 2018 è l’anno della ‘sua’ discesa in campo con la candidatura alle elezioni politiche per Forza Italia nella circoscrizione Lombardia per il Senato. La campagna elettorale – durante la quale Barachini cura anche la comunicazione tv di Berlusconi – si conclude con la sua elezione a Palazzo Madama.

Con l’inizio della XVIII legislatura per l’azzurro arriva subito un altro incarico. Il parlamentare forzista viene eletto presidente della Commissione di Vigilanza Rai con 22 voti, dopo 2 fumate nere. Ruolo che Barachini ricopre per tutta la durata della legislatura. Alle politiche del 2022 il giornalista sarà ricandidato e rieletto al Senato. Il resto è storia recente. Il 31 ottobre il nome di Barachini figura in una delle 8 caselle ottenute da Forza Italia nelle trattative per la nomina dei sottosegretari. Per Fi si tratta di un bis a stretto giro: come sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Editoria, infatti, Barachini succede al collega di partito Giuseppe Moles. Domani alle 11, a Palazzo Chigi, il giornalista giurerà insieme agli altri 38 sottosegretari che completano la squadra di governo di Giorgia Meloni.

Leave a Comment