Governo, incontro Salvini-Berlusconi a Villa Grande

Pranzo tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi a Villa Grande, la residenza capitolina del Cav. Il leader della Lega è in costante contatto con tutti gli alleati, rende noto la Lega.

Leggi anche

Berlusconi dovrebbe restare a Villa Grande fino alle consultazioni al Colle, per seguire da vicino la trattativa per la formazione del governo di centrodestra e chiudere la partita sulla lista dei ministri azzurri, tutt’ora aperta. Il Cav era atteso al Senato ma è rimasto a Villa Grande dove ha incontrato stamattina l’ex pm Carlo Nordio, papabile di Fdi per la Giustizia.

L’ex presidente del Senato, Elisabetta Alberti Casellati, interpellata alla buvette di palazzo Madama, a chi le chiedeva della trattativa in corso sui ministri azzurri, il giorno dopo l’annuncio di Berlusconi che l’ha indicata come Guardasigilli con l’ok di Giorgia Meloni, ha risposto: “Non partecipo a nessuna trattativa, decideranno i leader del centrodestra. E io mi atterrò alle loro decisioni…”.

Oggi, negli uffici parlamentari della Lega, Salvini ha incontrato i responsabili economici del partito e sui suoi canali social ha postato le foto della riunione. “Gli italiani vogliono un governo di centrodestra per risposte chiare, concrete e di buonsenso: la Lega c’è” ha scritto Salvini. “Al lavoro sui temi economici a partire da pensioni, pace fiscale, caro bollette”.

Stupore per l’uscita di Silvio Berlusconi sui rapporti con Putin, ma anche l’idea che per il governo siamo a un passo dal chiudere la partita, avrebbe detto Salvini ai suoi nel faccia a faccia negli uffici parlamentari della Lega. “Si dovrebbe arrivare al giuramento già domenica, al massimo lunedì”, è la road map ipotizzata dal segretario leghista.

Al tavolo con il segretario federale, il vicesegretario Giancarlo Giorgetti, il responsabile lavoro Claudio Durigon, Federico Freni, sottosegretario al Mef, Giulio Centemero, tesoriere del partito, Alberto Bagnai, responsabile del dipartimento economia, i deputati Alberto Gusmeroli e Massimo Bitonci, il senatore Claudio Borghi.

Leave a Comment