I dipendenti dell’Apple Store di Glasgow votano per il sindacato

I lavoratori di un Apple Store a Glasgow, in Scozia, hanno votato mercoledì per iscriversi al sindacato. Il voto è arrivato dopo “diversi” mesi di trattative che alla fine hanno visto Apple accettare di riconoscere volontariamente il ballottaggio. Secondo L’araldo, i dipendenti della sede dell’azienda a Buchanan Street, uno dei due negozi che Apple opera nella città più popolosa della Scozia, hanno votato “in modo schiacciante” a favore dell’adesione alla GMB Union. Con il voto storico, il punto vendita è ora sulla buona strada per diventare il primo Apple Store sindacato nel Regno Unito.

Apple non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di Engadget. “Ci impegniamo da tempo a fornire un’esperienza eccellente per i nostri clienti e team”, ha affermato l’azienda L’araldo. “Apple è uno dei rivenditori più pagati in Scozia e abbiamo regolarmente migliorato i nostri vantaggi leader del settore come parte del supporto generale che forniamo ai nostri stimati membri del team”.

Si prevede che il risultato spingerà i lavoratori degli Apple Store in altri punti vendita al dettaglio nel Regno Unito a portare avanti le proprie iniziative di manodopera. “Questo è un voto assolutamente storico ed è un tributo al duro lavoro degli attivisti e dei lavoratori di Apple Glasgow”, ha affermato John Slaven, organizzatore di GMB.

Secondo L’araldo, gli organizzatori di Glasgow hanno descritto i negoziati con Apple come “costantemente positivi”. Negli Stati Uniti, l’azienda è stata accusata di utilizzare tattiche antisindacali. A ottobre, il National Labor Relations Board ha presentato una denuncia contro la società, affermando di aver trovato fondate le affermazioni dei Communications Workers of America. Il sindacato ha accusato Apple di aver interrogato il personale nel suo negozio World Trade Center a New York City e di averlo sottoposto a riunioni antisindacali obbligatorie. Più di recente, gli organizzatori della sede della società a Towson Town Center, il primo Apple Store negli Stati Uniti a sindacalizzare, hanno affermato che la società stava trattenendo i benefici dai suoi membri I AM CORE.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.


Leave a Comment