I governi votano per ritirare il secondo intercalare entro il 2035

I giorni della creazione di mal di testa per gli ingegneri del software stanno volgendo al termine. Venerdì, i rappresentanti del governo alla Conferenza generale su pesi e misure a Parigi, Francia, hanno votato quasi all’unanimità per ritirare la pratica di aggiungere occasionalmente un secondo agli orologi ufficiali (tramite ).

Introdotto nel 1972 come un modo per regolare il tempo universale coordinato (UTC) per riconciliare le discrepanze che possono sorgere tra il secondo intercalare è stato per decenni la rovina delle aziende tecnologiche. , ad esempio, Reddit è rimasto inattivo per circa 40 minuti quando l’aggiunta di un secondo intercalare quell’anno ha confuso i server dell’azienda. Più recentemente, Cloudflare ha visto parte del suo a causa di un cambio di orario nel 2016.

Aziende come Meta, capogruppo di Facebook, utilizzano una tecnica chiamata “sbavatura” per evitare interruzioni ogni volta che l’International Earth Rotation and Reference Systems Service regola l’ora UTC per aggiungere un secondo intercalare. All’inizio di quest’anno, il gigante dei social media ha pubblicato un post sul blog chiedendo un . “Ogni secondo intercalare è una delle principali fonti di dolore per le persone che gestiscono le infrastrutture hardware”, ha detto Meta all’epoca. Parte della spinta per eliminare il secondo intercalare è arrivata come un modo per preservare l’UTC come ora internazionale ufficiale del mondo.

Con il voto di questa settimana, dignitari di Stati Uniti, Canada e Francia hanno chiesto che la pratica finisca prima del 2035. La Russia ha votato contro la proposta. In passato, il paese ha cercato di ritardare la fine del secondo intercalare perché GLONASS, il suo sistema di posizionamento globale, incorpora l’aggiustamento – il Global Position System (GPS) gestito dagli Stati Uniti no. Felicitas Arias, l’ex direttore del dipartimento del tempo presso l’Ufficio internazionale dei pesi e delle misure la decisione potrebbe costringere la Russia a lanciare nuovi satelliti.

C’è ancora un’altra organizzazione che deve valutare la questione prima che gli ingegneri del software possano tirare un sospiro di sollievo. L’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni, il gruppo responsabile della trasmissione dell’ora universale, voterà sulla questione il prossimo anno. Se va avanti con la “Risoluzione D”, i metrologi e gli astronomi avranno almeno fino al 2135 per capire come riconciliare le scale temporali atomica e astronomica.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.


Leave a Comment