Il 4 Novembre torni festivo, Gasparri presenta disegno di legge

Dal prossimo anno si torni a festeggiare il 4 novembre come a Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate. Lo chiede il senatore di Forza Italia e vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri, che ha presentato un disegno di legge perchè la ricorrenza torni a tutti gli effetti una giornata festiva.

Attualmente infatti, nonostante venga celebrata ogni anno presso l’Altare della Patria, i sacrari dei Caduti d’oltremare a Bari (dove quest’anno sarà presente il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella) e di Redipuglia in Friuli Venezia-Giulia (dove quest’anno si recherà il presidente del Senato, Ignazio La Russa), è un normale giorno feriale. Questo dal 1977, quando in pieno clima di austerity intervenne la legge 54 dell’8 marzo, in base alla quale cessarono “di essere considerati festivi agli effetti civili” una serie di festività, anche religiose, tra le quali appunto il 4 Novembre, la cui celebrazione fu spostata alla prima domenica dello stesso mese.

nel maggio scorso intervento Mattarella per celebrare Forze Armate

Non solo. Con il disegno di legge presentato al Senato, Gasparri punta a sancire in modo formale la congiunzione tra Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate, riconosciuta e celebrata sostanzialmente come tale senza tuttavia una suggello normativo.

Un auspicio manifestato nel maggio scorso anche dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che promulgando la legge istitutiva della Giornata degli Alpini, scrisse al presidente del Consiglio per sottolineare l’opportunità di “assumere in legge la definizione completa del 4 novembre come Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, cogliendo l’occasione per un riordino complessivo delle celebrazioni che valorizzi l’unitarietà delle Forze Armate”.

Leave a Comment