Il mattino dopo: l’Ucraina ha perso l’accesso a Starlink a causa dei finanziamenti

Il 15 ottobre, il miliardario Elon Musk ha dichiarato che finanzierà a tempo indeterminato l’uso di Starlink da parte dell’Ucraina per sostenere il paese. Ma, il 24 ottobre, l’esercito ucraino ha perso l’accesso a Internet, causando problemi ai comandanti e ai soldati che combattevano l’invasione russa. Secondo quanto riferito, l’interruzione è stata causata da una brouhaha di finanziamento tra Musk, SpaceX e il Dipartimento della Difesa.

La questione è incentrata sul costo di gestione (circa) di $ 3,15 milioni, che SpaceX aveva chiesto agli Stati Uniti di pagare, ma si è ritirato dopo le critiche pubbliche. Il rapporto ha aggiunto che è probabile che i funzionari del Dipartimento della Difesa si assumano i costi di gestione, ma vogliono stabilire condizioni contrattuali fisse, per timore che il miliardario impulsivo “cambia idea”. Questo è un riferimento a, uh, molte cose, ma anche al fatto che Musk ha pubblicamente invitato l’Ucraina a consegnare parti del suo territorio alla Russia per garantire la pace.

– Dan Cooper

Le più grandi storie che potresti esserti perso

L’azienda impiega oltre 87.000 persone

Apparentemente Meta, il proprietario di Facebook, Instagram e WhatsApp inizierà la settimana annunciando una serie di licenziamenti su larga scala. Questa è una reazione sia ai recenti problemi finanziari di Meta (bruciando tutti i suoi profitti su un boondoggle del metaverso) sia al numero di persone che impiega. Nella sua ultima chiamata sugli utili, Mark Zuckerberg ha affermato che la società concentrerà i suoi investimenti su aree “ad alta priorità”, che vedrebbero i team non prioritari rimanere piatti o ridursi.

Continua a leggere.

La decisione di abbandonare le operazioni dei passeggeri era dietro la divisione.

Hyperloop Uno

Virgin Hyperloop non esiste più dopo che il Virgin Group ha ritirato il suo marchio dalla ben finanziata startup Hyperloop. L’azienda è ora tornata al suo nome precedente, Hyperloop One, e promette un nuovo inizio nelle sue operazioni. La scissione è stata provocata dalla decisione della startup di porre fine alla ricerca sulla costruzione di un servizio passeggeri per concentrarsi sul trasporto merci.

Continua a leggere.

Tre stagioni in ritardo, se me lo chiedi.

Immagine da Westworld di HBO

HBO

Mondo occidentaleLa prima stagione è stata un’esplorazione ponderata e divertente dell’IA, dell’umanità, del libero arbitrio e del commercio. Sfortunatamente, la conclusione di successo di quella corsa ha anche buttato fuori le gambe narrative da sotto la serie mentre tentava di continuare. Dopo aver zoppicato per altri tre terribili anni di narrazione senza posta in gioco, le valutazioni sono scese da 3,3 milioni nel pilot a un minimo di 312.000 durante la sua quarta stagione. Non sorprende che la HBO abbia staccato la spina, citando come giustificazione il budget elevato e il pubblico minuscolo. E pensare: la seconda stagione di Carnevale tirato dentro 1,7 milioni spettatori una settimana, ma non era abbastanza per risparmiarlo dall’ascia.

Continua a leggere.

Questo non è il primo Long March 5B a rovinare la sua discesa.

Immagine di un razzo Long March 5B

China Daily CDIC / Reuters

La Spagna è stata costretta a chiudere il suo spazio aereo, provocando centinaia di ritardi dei voli, per evitare collisioni a mezz’aria causate da un Long March 5B in caduta. Il razzo di fabbricazione cinese ha portato in orbita l’ultimo pezzo della stazione spaziale Tiangong del paese, prima di effettuare una discesa incontrollata. A differenza di altri razzi pesanti, che possono azionare i motori per guidare la loro caduta sulla Terra, la Lunga Marcia deve semplicemente atterrare ovunque. L’approccio ha già attirato le ire dell’amministratore della NASA Bill Nelson, che ha affermato che la Cina rischia di causare gravi danni o la perdita di vite umane.

Continua a leggere.

Angolo Twitter

Ecco una carrellata di tutto ciò che è successo con Twitter durante il fine settimana.

Immagine del logo di Twitter sul lato del suo quartier generale

Carlos Barria / Reuters

Diverse grandi aziende hanno deciso di ritirare le loro pubblicità (e denaro) da Twitter dopo che le promesse di moderazione dei contenuti di Elon Musk non sono riuscite a rassicurarle. Una delle più grandi società pubblicitarie del mondo ha consigliato ai clienti di sospendere la spesa su Twitter fino a quando la polvere attorno all’acquisizione non si sarà calmata.

La reazione è solo naturale. I marchi blue-chip non vogliono davvero avere annunci fianco a fianco con incitamento all’odio. Questo è particolarmente vero dato che la società ha perso circa il 15% del suo team di fiducia e sicurezza nei licenziamenti di massa. Non molto tempo dopo, Yoel Roth, responsabile della sicurezza e dell’integrità di Twitter, ha affermato che combattere la disinformazione rimane una priorità assoluta mentre gli Stati Uniti vanno alle urne. Le suppliche di Roth potrebbero cadere su occhi increduli, tuttavia, poiché lo stesso Musk ha promosso una teoria del complotto sull’attaccante di Paul Pelosi la scorsa settimana.

Twitter ha quindi iniziato a testare il supporto per il suo nuovo abbonamento Blue, con il suo sistema di verifica a pagamento. La configurazione non è ancora attiva, ma gli aggiornamenti delle app rivelano già le basi per le funzionalità. Le attivazioni per la verifica a pagamento partirebbero non prima del 9 novembre, ma si fermeranno fino a dopo le elezioni di medio termine, per prevenire abusi del sistema.

Un’altra caratteristica, annunciata questo fine settimana, è la possibilità di aggiungere saggi di lunga durata ai tweet. Questo, ha detto Elon Musk, porrebbe fine all’assurdità degli “screenshot del blocco note”, comune quando gli utenti vogliono pubblicare molto testo (di solito delle scuse) in un singolo tweet.

A proposito di scuse, il co-fondatore di Twitter ed ex CEO, Jack Dorsey, ne ha postato una sabato. Ha detto che la necessità di licenziamenti su larga scala era colpa sua perché ha fatto crescere l’azienda “troppo in fretta”.

Ma chiaramente, nonostante queste affermazioni, Twitter ha apparentemente avuto un certo rimorso per l’entità dei suoi licenziamenti. Secondo quanto riferito, la direzione si è resa conto che molti dei dipendenti scaricati senza tante cerimonie la scorsa settimana stavano effettivamente svolgendo un lavoro importante. Si dice che ad alcune di queste persone sia stato chiesto di tornare, ma si può capire se non provano molta generosità di spirito verso il loro ex datore di lavoro, vista la natura della loro separazione.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment