Il New York Post è l’ultima testata giornalistica ad essere hackerata

Compagnia veloce non è l’unica testata giornalistica a subire una recente violazione della sicurezza di alto profilo. Come CNBC rapporti, Il New York Post ha confermato è stato vittima di un hack. Gli autori hanno brevemente deturpato sia il sito web del giornale che l’account Twitter con titoli razzisti e sessisti, compresi quelli che prendevano di mira il sindaco di New York City Eric Adams e il rappresentante della Camera Alexandria Ocasio-Cortez.

In una dichiarazione, il La Posta ha detto solo che stava “indagando sulla causa”. Nessuno si è preso il merito dell’hacking al momento della stesura di questo articolo e non è chiaro se gli intrusi abbiano preso dati sensibili.

Questo non è il primo targeting per violazione La Posta quest’anno. A febbraio, News Corp rivelato per cui gli hacker hanno compromesso account di posta elettronica e documenti La Posta e giornale di Wall Street dipendenti, compresi alcuni giornalisti. Mandiant, una società di sicurezza che lavora per il gigante dei media, credeva che la Cina stesse conducendo un’operazione di raccolta di informazioni. Non è certo se ci sia qualche relazione tra gli attacchi informatici.

L’attacco arriva poche settimane dopo Compagnia veloce cadde vittima di hack che consentivano al colpevole di inviare notifiche razziste agli utenti di Apple News. La pubblicazione è arrivata al punto di chiudere l’intero sito Web mentre affrontava l’incidente. L’hacker ha affermato di aver sfruttato la sicurezza della password debole in WordPress che ha consentito loro di rubare le informazioni di accesso dei dipendenti, gli hash delle password e le bozze di articoli.

Al momento non è noto alcun collegamento tra gli hack. Tuttavia, illustrano i potenziali pericoli di violazioni del sito come questa. Oltre ai rischi per i dati, forniscono agli hacker modi semplici per diffondere messaggi tossici e di parte. Non sorprenderà se ci saranno campagne simili nel prossimo futuro, specialmente con le elezioni di medio termine negli Stati Uniti a poche settimane di distanza.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.


Leave a Comment