Il telescopio James Webb cattura le caratteristiche nascoste di una giovane protostella

TIl James Webb Telescope ha fornito immagini più nitide di corpi celesti che in passato erano stati ripresi solo male da quando è diventato operativo. La sua prima foto mostrava l’immagine “più profonda” dell’universo distante fino ad oggi, seguita da una foto senza precedenti dei Pilastri della Creazione e dalla migliore visione che abbiamo avuto degli anelli di Nettuno, tra molti altri. Ora la sua ultima immagine rivela le caratteristiche un tempo nascoste di una giovanissima protostella all’interno del nuvola scura L1527dandoci uno sguardo su come le stelle si formano e si trasformano in qualcosa di simile al nostro sole.

La foto in alto mostra una figura simile a una clessidra che brilla di blu e arancione. Questo può essere visto solo alla luce infrarossa ed è stato catturato utilizzando la Near-Infrared Camera (NIRCam) di James Webb. Ma dov’è la protostella, chiedi? In realtà è proprio nel mezzo, o al collo della clessidra, che si presenta come una banda nera. Le stelle si formano raccogliendo enormi quantità di gas e polvere, che si muovono a spirale attorno al centro mentre vengono risucchiate dalla gravità. Questo forma un disco di accrescimento di materiale che circonda la giovane stella.

Nel frattempo, le “lampadine” blu e arancioni delineano effettivamente le cavità create dai materiali che si allontanano dalla protostella e si scontrano con la polvere attorno alla struttura. La NASA afferma che i colori rappresentano gli strati di polvere tra la nuvola scura e James Webb. Le aree con lo strato di polvere più sottile appaiono blu. Le aree arancioni rappresentano i luoghi con lo strato di polvere più spesso, poiché meno luce blu è in grado di sfuggirvi.

La NASA afferma che la protostella di 100.000 anni è nella prima fase della formazione stellare – il nostro sole si è formato circa 4,6 miliardi di anni fa – e ci darà un’idea di come fosse il nostro sistema solare nei suoi primissimi anni.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment