La nuova legge francese richiederà i parcheggi per l’installazione di pannelli solari

Nel 2020, la Francia era l’unica nazione dell’UE non incontrarsi i suoi obblighi per lo sviluppo delle energie rinnovabili, poiché fa ancora affidamento principalmente sul nucleare. Ora, il Senato francese ha approvato un disegno di legge che dovrebbe aumentarlo notevolmente, richiedendo che i parcheggi con un minimo di 80 posti siano coperti da pannelli solari, secondo Senatore Pubblico.

I parcheggi con un numero di posti compreso tra 80 e 400 avranno cinque anni a partire da luglio 2023 per essere conformi. Eventuali lotti più grandi avranno meno tempo, solo tre anni dalla stessa data. In ogni caso, almeno metà dell’area del parcheggio deve essere coperta con pannelli solari. Il governo afferma che il piano, mirato principalmente a parcheggi fuori dalle autostrade e dalle strade principali, potrebbe generare fino a 11 gigawatt, l’equivalente di 10 reattori nucleari.

Ci sono alcune eccezioni notevoli. Quando i parcheggi all’aperto hanno “vincoli tecnici, di sicurezza, architettonici, patrimoniali e ambientali”, possono essere esentati. Anche i lotti ombreggiati da alberi su almeno la metà della loro superficie possono sfuggire al requisito, così come i parcheggi per i camion. Infine, quando l’installazione di pannelli “non può essere soddisfatta in condizioni economicamente accettabili” (qualcosa che potrebbe coprire un’ampia gamma di scenari), possono anche essere escluse.

Oltre ai parcheggi solari, il governo sta valutando la costruzione di grandi parchi solari su terreni liberi vicino ad autostrade, binari ferroviari e aree agricole. Anche l’operatore ferroviario nazionale SNCF prevede di installare oltre un milione di metri quadrati di pannelli solari entro il 2030, nel tentativo di ridurre di un quarto gli acquisti di energia.

Non è chiaro come gli operatori dei parcheggi pagheranno per queste installazioni, o quanti aiuti finanziari fornirà il governo. Tuttavia, sembra un buon uso dei parcheggi, in quanto fornirà ombra alle auto e cambierà quello che di solito è un pugno nell’occhio in un… pugno nell’occhio più ecologico.

I parcheggi coperti con pannelli solari non sono ancora così comuni, con uno degli esempi più grandi è il Parcheggio dello zoo del Belgio nella foto sopra. I suoi 7.000 posti auto sono coperti per il 70% da 62.000 pannelli solari sopraelevati che generano 20 megawatt di potenza di picco, molto più di quanto richiesto per lo zoo.

All’inizio di quest’anno, il presidente Emmanuel Macron fissare un obiettivo aumentare di Sproduzione di energia solare dieci volte superiore a oltre 100 GW e costruisce 50 parchi eolici offshore per aggiungere altri 40 GW. La Francia attualmente genera il 25% della sua elettricità da fonti rinnovabili, meno dei suoi vicini europei. Ha anche registrato ritardi nelle riparazioni delle centrali nucleari, che hanno portato la compagnia elettrica statale EDF a ridurre la produzione prevista, aggravando i problemi di approvvigionamento energetico causati dalla guerra in Ucraina.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment