La polizia di San Francisco chiede il permesso ai suoi robot di usare la forza mortale

Il dipartimento di polizia di San Francisco sta attualmente chiedendo al consiglio delle autorità di vigilanza della città il permesso di schierare robot per uccidere sospetti che le forze dell’ordine ritengono una minaccia sufficiente che il “rischio di perdita di vite umane per membri del pubblico o ufficiali è imminente e supera qualsiasi altra forza opzione disponibile per SFPD.” La bozza di politica, che è stata scritta dalla stessa SFPD, cerca anche di escludere “centinaia di fucili d’assalto dal suo inventario di armi di tipo militare e di non includere i costi del personale nel prezzo delle sue armi”, secondo un rapporto di Missione Locale.

Come Missione Locale nota, questa proposta ha già visto una significativa opposizione sia all’interno che all’esterno del Consiglio. Il supervisore Aaron Peskin, inizialmente respinto contro l’uso dei requisiti della forza, inserendo “I robot non devono essere usati come uso della forza contro alcuna persona” nel linguaggio della politica. residente a San Francisco da una vita non sapeva che era qualcosa che potevano semplicemente fare. Il Comitato per le Regole di tre membri, presieduto da Peskin, ha quindi approvato all’unanimità quella bozza e l’ha avanzata al Consiglio delle autorità di vigilanza al completo per un voto il 29 novembre. Peskin ha scusato il suo decisione affermando che “potrebbero esserci scenari in cui il dispiegamento di una forza letale era l’unica opzione”.

Le forze di polizia attualmente mantengono una dozzina di robot telecomandati perfettamente funzionanti, che vengono generalmente utilizzati per le ispezioni dell’area e lo smaltimento delle bombe. Tuttavia, come ha dimostrato il Dallas PD nel 2016, sono anche eccellenti piattaforme per il lancio di bombe. Le unità di smaltimento delle bombe sono spesso dotate di proiettili a salve usati per interrompere con la forza il funzionamento interno di un ordigno esplosivo, anche se non c’è nulla che impedisca alla polizia di usare proiettili veri se necessario, come la polizia di Oakland ha recentemente riconosciuto al consiglio di sorveglianza civile di quella città.

Mentre San Francisco non ha mai permesso esplicitamente ai robot di prendere vite umane, letali armi autonome (Le leggi), sono sempre più comuni nella guerra moderna. Le mine antiuomo, una delle prime iterazioni di armi automatiche, sono state bandite dal 1997 (ma diciamolo alle mine già nel terreno) e le difese completamente automatizzate come i sistemi Phalanx di bordo sono in uso dagli anni ’70. I sistemi offensivi autonomi, come UAV e droni da combattimento, sono stati usati per anni ma hanno sempre richiesto un “essere umano nel giro” per assumersi la responsabilità di sparare effettivamente con le armi. Ora, l’SFPD, lo stesso dipartimento che regolarmente costa alla città insediamenti a sei cifre per il suo uso eccessivo della forza e ostacola le indagini in la sua affinità per le percosse a base di manganello – vuole esercitare lo stesso potere di vita o di morte sui civili di San Francisco.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment