“Mi candido con il Terzo Polo per la presidenza della Regione Lombardia”

Letizia Moratti annuncia la candidatura alla presidenza della Regione Lombardia. 

In una nota, l’ex vice  presidente e assessore al Welfare scrive: “Insieme con Carlo Calenda e Matteo Renzi ho condiviso l’avvio di un percorso che mi vedrà candidata alla presidenza di Regione Lombardia. Un progetto forte ed  attento ai territori, orientato ad offrire una visione del futuro  lombardo e nazionale capace di interpretare i mutamenti in atto ed  affrontare le nuove sfide in arrivo”.        

“Una collaborazione – spiega Moratti – che nasce sostenuta dall’ampia  e consolidata rete civica a me vicina e dal Terzo Polo, ampiamente  aperta all’adesione di tutti gli interlocutori politici, culturali,  del terzo settore e delle associazioni, con i quali realizzeremo  interessanti e positivi confronti per la costruzione di una coalizione vincente”.        “Ringrazio Carlo Calenda e Matteo Renzi per l’appoggio”, conclude, sottolineando che “inizia oggi un nuovo appassionante cammino per dare le risposte che la Lombardia merita”.

Chi è Letizia Moratti

E’ nata a Milano il 26 novembre 1949. Il padre, Paolo Brichetto Arnaboldi (1920-2013), era un eroe partigiano, Medaglia di Bronzo e d’Argento al Valore Militare, chiamato “il partigiano bianco” in quanto di famiglia aristocratica.

Ha sposato Gian Marco Moratti, scomparso nel 2018, da cui ha avuto due figli, e con cui è stata tra i maggiori sostenitori della Comunità di san Patrignano.

È stata presidente della RAI dal 1994 al 1996 durante il primo governo Berlusconi e quello Dini, poi ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca dall’11 giugno 2001 al 17 maggio 2006 nei governi Berlusconi II e III. E’ stata sindaco di Milano  dal 5 giugno 2006 al 1º giugno 2011 con il PDL. E’ stata  presidente del consiglio di amministrazione di UBI Banca dal 2019 al 2020.

L’ 8 gennaio 2021 è stata nominata dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, assessore al Welfare e vicepresidente della Regione, succedendo rispettivamente a Giulio Gallera e Fabrizio Sala. Si è dimessa dall’incarico il due novembre scorso.

 

Le reazioni; dalla Lega a Sinistra Italiana

“Ha fatto per anni il ministro, il sindaco e l’assessore col centrodestra, oggi va a sinistra e si candida con Renzi. Auguroni”. Lo scrive su Facebook la Lega commentando la candidatura di Letizia Moratti alla presidenza della Lombardia, sostenuta dal Terzo polo.

“Si concretizza l’ipotesi di candidatura di Letizia Moratti con il Terzo Polo. Calenda e Renzi evidentemente sono più interessati al loro progetto politico nazionale che a contendere al centro destra il governo della regione Lombardia”. Lo dichiara Paolo Matteucci, segretario regionale di Sinistra Italiana Lombardia.”Stavolta, però, la contendibilità è possibile per le forze democratiche e pregressiste, e in questo caso ci rivolgiamo esplicitamente al M5S: si opti per un programma ambiziosamente alternativo e un profilo di candidatura che lo rappresenti e sia in grado di recuperare i tanti cittadini lombardi che sfiduciati si astengono. Il M5S ha partecipato alla prima fase di confronto politico programmatico per poi autosospendersi, ora deve assumersi anch’esso le proprie responsabilità politiche di fronte ai cittadini lombardi. Non essere parte di una coalizione democratica e progressista sarebbe un gravissimo errore e una responsabilità molto pesante”.

No a un sostegno a Letizia Moratti, “non e’ un’opzione e non accetteremo imposizioni”, cosi’ come non e’ un’opzione anche “l’ipotesi di ticket tra Moratti e Carlo Cottarelli” ma porta non chiusa alla possibilita’ di una ampia coalizione che preveda anche la presenza di una lista civica dell’ex sindaca di Milano. E’ quanto emerso al termine dell’assemblea regionale della Lombardia del Pd. La premessa, secondo il segretario regionale Vinicio Peluffo, deve essere pero’ il passaggio della stessa Moratti all’opposizione in Consiglio regionale. “Se fara’ queste scelta – spiega Peluffo – ne riparleremo”.    L’assemblea regionale infatti “a larghissima maggioranza”, ha dato mandato al segretario di concludere entro il 20 di questo mese, il percorso per la costruzione della coalizione di centrosinistra per le elezioni regionali

Leave a Comment