Microsoft Teams semplifica l’organizzazione di riunioni utilizzando il linguaggio dei segni

Ora è molto più semplice partecipare a una riunione di Microsoft Teams se hai problemi di udito. Microsoft ha introdotto una visualizzazione della lingua dei segni che consente alle persone non udenti o con problemi di udito, nonché ai loro interpreti, di stabilire la priorità reciproca durante le riunioni. Quei feed video rimarranno in posizioni coerenti, con dimensioni sufficientemente grandi da rendere visibile la lingua dei segni. Vedrai fino a due altri firmatari durante una riunione e il video rimarrà grande anche quando sono visibili diapositive o condivisioni dello schermo.

La vista rende anche le preferenze “appiccicose” grazie a un nuovo riquadro delle impostazioni di accessibilità, afferma Microsoft. Non dovrai preoccuparti di bloccare gli interpreti o abilitare i sottotitoli ogni volta che inizia una chiamata di Teams. Puoi saltare direttamente a una riunione invece di modificare le opzioni.

La visualizzazione della lingua dei segni e il riquadro di accessibilità sono attualmente disponibili solo tramite un’anteprima pubblica disponibile per utente per utente. Verranno distribuiti a tutti i clienti commerciali e governativi nelle “prossime settimane”, afferma Microsoft. Potrebbe volerci un po’ prima che tutti possano utilizzare la funzionalità. Tuttavia, questo promette di semplificare notevolmente le riunioni per chiunque abbia un udito limitato e potrebbe rendere Teams più fattibile se alternative come Zoom (che solo di recente aggiunto supporto per interpreti) non sono all’altezza del compito.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment