Milan-Monza 4-1, rossoneri agganciano Napoli in vetta

Poker del Milan al Monza e 4-1 nella sfida di San Siro valida per l’11esima giornata della Serie A 2022-2023. I rossoneri grazie al quarto consecutivo in campionato, firmato dalla doppietta di Diaz e dai gol di Origi e Leao, si riportano in testa alla classifica con 26 punti agganciando il Napoli impegnato domani a Roma. Il Monza di Palladino, nonostante la buona gara e il gol di Ranocchia su punizione, resta invece a 10 punti.

LA PARTITA – Pioli per il derby lombardo in attacco si affida ad Origi, insieme a Rebic, mentre Leao e Giroud vanno in panchina. Rientra Messias, Pobega e Bennacer a metà campo, e Dest terzino destro. Mentre Palladino sceglie Mota Carvalho a guidare l’attacco, con Pessina e Caprari alle sue spalle.

Il Milan passa in vantaggio al primo vero affondo. Al 16′ azione personale di Diaz: lo spagnolo che parte da metà campo, avanza, si incunea in area e di sinistro batte Di Gregorio. Dopo il gol i rossoneri restano in attacco e provano a trovare subito il raddoppio con Pobega e Origi. Il Monza dopo un momento di impasse per il gol subito prova a reagire e al 24′ Sensi impegna Tatarusanu con un tiro di sinistro dal limite dell’area. Poco dopo un cross da destra di Ciurria, Carlos Augusto colpisce di testa in tuffo ma Tatarusanu si oppone. Sul finire della prima frazione la squadra di Pioli raddoppia: al 41′ Origi serve Diaz che in area di destro trafigge ancora Di Gregorio con un tiro angolato per la personale doppietta.

Il Monza prova a reagire ad inizio ripresa ma lascia ampi spazi su cui il Milan si può inserire. All’8 Diaz prova a servire Rebic ma Di Gregorio in uscita bassa chiude lo specchio. A metà secondo tempo Pioli inserisce Leao e De Ketelaere e il Milan accelera di nuovo. Al 65′ arriva il tris: spunto di Messias che serve Origi che dal limite dell’area di destro batte Di Gregorio per il 3-0. Il Monza prova a riaprire la gara al 70′: perfetto calcio di punizione a giro di Ranocchia che batte Tatarusanu. Al 76′ ancora Monza pericoloso sugli sviluppi di un calcio piazzato, con Carboni che conclude da posizione defilata ma il pallone esce di poco. Nel finale i rossoneri calano il poker: all’84’ errore di Antov in disimpegno, ne approfitta Hernandez che serve Leao al limite e il portoghese non lascia scampo a Di Gregorio per il 4-1 finale.

Leave a Comment