Nasce il governo Meloni, il giuramento al Quirinale

“È un giorno storico”. Giovanbattista Fazzolari, responsabile del programma politico di Fratelli d’Italia, si dice “fierissimo della svolta: primo governo con un presidente del Consiglio donna, in cui la destra esprime la leadership e con ministri di grande spessore”. La neo premier Giorgia Meloni, mentre leggeva la lista dei ministri era “fortemente emozionata. È riuscita a fare qualcosa di incredibile”, esulta il suo consigliere intervistato dal Corriere della Sera. “Siamo una squadra coesa che non perde un minuto”, aggiunge. Il senatore parla di cambiamento “enorme” e ritiene i ministri tutti “inattaccabili”.   

Sulla mancata assegnazione degli Interni al leader leghista Matteo Salvini Fazzolari afferma che “non c’è stato bisogno” di dirgli di No. “Ha quei processi, vergognosi, per la sua attività da ministro – ricorda -. Dal primo giorno saremmo stati in imbarazzo”.   Di Eugenia Roccella, con delega alla Famiglia, “possono non piacere le idee che rispecchiano la posizione di FdI, contraria alla propaganda gender nelle scuole e al ‘genere percepito’. Ma- precisa Fazzolari – non le si può negare cultura ed equilibrio”. 

“È certamente un governo identitario”, ammette.   Con riferimento alle polemiche che hanno accompagnato l’assegnazione dell’imprenditore Guido Crosetto al dicastero della Difesa, Fazzolari precisa: “Dell’ Aiad che presiedeva fanno parte prevalentemente aziende pubbliche. Non c’è conflitto di interesse”.   Sugli audio di Silvio Berlusconi afferma che “non è stata cosa gradita”, si tratta di una vicenda che esprime “la preoccupazione di quanto la disinformazione russa arrivi ad alto livello: Berlusconi è uno dei tanti che ne sono stati permeati”,sostiene Fazzolari. 

“Noi non arretreremo né sulle sanzioni, né sull’invio delle armi all’Ucraina”, assicura.   La sinistra teme attacchi alla Costituzione. “Mattarella non avrebbe dato il mandato in dieci minuti e accettato l’intera lista dei ministri se ci fosse stato questo dubbio”, replica il senatore.

Leave a Comment