“Overwatch 2” non blocca più i giocatori con numeri prepagati

I giocatori con telefoni prepagati possono finalmente giocare Sorveglianza 2. Un community manager di Activision Blizzard annunciato i cambiamenti di giovedì, annullando una mossa anti-cheat troppo zelante che aveva reso più difficile per i nuovi giocatori controllare il gioco. L’inversione è arrivata nell’ultima patch dello sparatutto in prima persona ed è effettiva immediatamente.

Prima del periodo di accesso anticipato free-to-play del gioco, lanciato il 4 ottobre, Blizzard aveva delineato una serie di strumenti di moderazione per prevenire imbrogli e smurfing, incluso il requisito del numero postpagato. Vietare i numeri prepagati dalla verifica tramite SMS potrebbe essere stata una mossa ben intenzionata per ridurre il comportamento tossico, poiché è molto più economico e più facile per imbroglioni e troll impostare numeri prepagati rispetto a quelli postpagati. Ma sfortunatamente, ha anche impedito agli utenti prepagati che agiscono in buona fede di giocare.

Gli altri strumenti di moderazione di Blizzard sono ancora attivi. Ogni Sorveglianza 2 il giocatore deve collegare un numero di telefono al proprio account Battle.net per giocare e quel numero non può essere collegato a un altro account. Non puoi ancora utilizzare VOIP, WiFi, solo testo e servizi di telefonia Internet per verificare il tuo account, quindi puoi dimenticarti di rispolverare quel vecchio numero di Google Voice come soluzione alternativa. Se hai riprodotto l’originale Overwatch, non devi preoccuparti della verifica tramite SMS. Altri strumenti di moderazione ancora in vigore includono trascrizioni audio per le registrazioni di chat vocali segnalate e strumenti di revisione automatizzati per esaminare attentamente il testo risultante.

È stato un lancio difficile per lo sparatutto in prima persona online di Blizzard. Oltre a bloccare gli utenti prepagati, Blizzard ha affermato che un attacco DDoS ha lasciato i giocatori bloccati in una coda dietro decine di migliaia di altri giocatori. I bug hanno anche crivellato il periodo di accesso anticipato del gioco, inclusi oggetti e valuta mancanti, sezioni non popolate e altre aree che diventano inaccessibili. Poco dopo, Blizzard ha annunciato omaggi per compensare i giocatori per il travagliato lancio.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment