Recensione di Formovie Theatre: un formidabile proiettore Dolby Vision UST da $ 3.000

Da un lato, i proiettori Ultra Short Throw (UST) offrono un’esperienza home theater di prim’ordine a una frazione del costo di un televisore di dimensioni comparabili. Dall’altro, funzionalità come Dolby Vision che ti aspetti da una buona TV 4K non si trovano da nessuna parte su nessun proiettore, UST o altro.

Questo è appena cambiato con il lancio di Proiettore domestico Formovie Theater. A un prezzo al pubblico di $ 3.000, ottieni un’immagine fino a 150 pollici, un proiettore DLP 4K a triplo laser con Dolby Vision, Dolby Atmos, altoparlanti sintonizzati da Bowers & Wilkins e Android TV. Con il sistema di gestione del colore di Formovie, promette anche una precisione del colore che abbiamo visto solo su modelli da $ 5.000+ come Premiere di Samsung.

Professionisti

  • Dolby Vision
  • Grande luminosità e contrasto
  • Installazione facile
  • Android TV
  • Buoni altoparlanti integrati

contro

  • L’app Netflix non funziona
  • Ventola un po’ rumorosa

Ho avuto la possibilità di testare il Formovie Theatre in una varietà di scenari, inclusi Netflix, Prime, Disney+ e altri servizi di streaming insieme a un lettore Blu-ray UltraHD. Andando al sodo, è stato davvero impressionante, a parte uno o due problemi.

Design e caratteristiche

Proiettore UST di Formovie Theatre

Steve Dent/Engadget

Anche se potresti non aver mai sentito il nome Formovie, è un joint venture tra due entità più note, Xiaomi e Appotronics. Quest’ultimo produce i motori laser ALPD utilizzati in numerosi proiettori, inclusi i modelli di cinema commerciali Barco. Il Formovie Theatre si basa sul Fengmi T1 venduto in Cina, ma aggiunge Dolby Vision e un sistema di gestione del colore (CMS).

Ha un design discreto e di bell’aspetto che si adatta alla maggior parte dei soggiorni. Il corpo rettangolare grigio scuro e nero è relativamente piccolo, con una coppia di altoparlanti principali rivestiti in tessuto sulla parte anteriore e due tweeter sui lati. Come di consueto sui proiettori UST, la sorgente luminosa a triplo laser e l’elemento dell’obiettivo si trovano in un avvallamento nella parte superiore, con un sensore progettato per spegnere la potente luce se dovessi sbatterci la testa davanti (cosa che ho fatto più volte ). È raffreddato da una ventola che può distrarre leggermente durante i passaggi molto silenziosi.

Utilizza un chip DLP Texas Instruments XP da 0,47 pollici con una risoluzione nativa di 1080p e uno spostamento dei pixel 4X che offre in modo efficace un’immagine 4K reale. Con 2.800 lumen di potenza luminosa, è nella gamma medio-alta dei livelli di luminosità UST. Il triplo laser gli consente di coprire il 113 percento delle gamme di colori Rec 709 e il 107 percento delle gamme di colori HDR BT.2020, offrendo al contempo un eccellente rapporto di contrasto di 3.000: 1.

Elimina anche l’effetto arcobaleno che si verifica con i laser singoli e una ruota dei colori. I 3.300 dollari Hisense PX1-Pro e $ 3.500 Vava Chroma ci sono alcuni dei pochi altri modelli in questa fascia di prezzo con un motore laser triplo, altri (CineBeam HU915QB di LG, Samsung LSP9T e AWOL Vision LTV-3500) costano $ 5.000 e oltre.

Proiettore teatrale Formovie

Steve Dent/Engadget

Il Formovie Theatre è anche l’unico modello in vendita negli Stati Uniti con la certificazione ufficiale Dolby Vision. Come probabilmente saprai, Dolby Vision è una forma avanzata di HDR (high dynamic range) che utilizza metadati dinamici programmati dai creatori di contenuti fotogramma per fotogramma. A tal fine, i livelli di luminosità, colore e contrasto sono generalmente superiori all’HDR10 che si trova sulla maggior parte dei proiettori.

Tieni presente che i proiettori, anche gli ultimi modelli UST, generalmente non sono luminosi come i televisori 4K, quindi perdi un po’ l’impatto di Dolby Vision. Tuttavia, Formovie può visualizzare più colori di qualsiasi TV e persino della maggior parte dei monitor, quindi ottieni il vantaggio HDR di un’ampia gamma di colori e miliardi di colori. Altri modelli come il Premiere di Samsung supportano HDR10+, che è simile a Dolby Vision ma molto meno ampiamente supportato.

Un’altra caratteristica fondamentale è il supporto per Android TV 11.0. A differenza di altri proiettori, supporta lo streaming 4K e Dolby Vision HDR, così puoi ottenere il massimo da Disney+, Apple TV+ e altri servizi supportati. Inoltre viene fornito con YouTube e numerose altre app, insieme al controllo vocale dell’Assistente Google. E ottieni un telecomando decente per accedere a tutti quei contenuti, regolare le impostazioni delle immagini e altro ancora.

Noterai che non ho menzionato Netflix lì. Allo stato attuale, l’app Netflix non è supportata dall’implementazione di Android TV di Formovie. “In questo momento stiamo negoziando con il team di Netflix, tuttavia, non possiamo impegnarci a far funzionare Netflix sul nostro dispositivo nel prossimo futuro”, mi ha detto un portavoce. Certo, puoi usare uno stick di streaming 4K da $ 30-50, cosa che ho fatto, ma è un peccato che il servizio di streaming più popolare al mondo non sia disponibile in modo nativo.

Recensione di Formovie Theatre: un formidabile proiettore Dolby Vision UST da $ 3.000

Steve Dent/Engadget

A parte questo, tuttavia, l’esperienza di Android TV è buona, con tutte le altre app di streaming (Disney+, Prime Video, YouTube, ecc.) che funzionano bene. Ha Chromecast integrato in modo da poter trasmettere dal tuo telefono, tablet o PC. Il telecomando è essenziale ma funzionale, con pulsanti dedicati per YouTube e Google Assistant. Quest’ultimo può essere attivato dal consueto comando “Hey, Google” che viene captato dal microfono a campo lontano del proiettore.

In ogni caso, Formovie è ancora in vantaggio rispetto ad alcuni rivali in termini di implementazione della sua smart TV. L’ultimo proiettore UST di Optoma, il CinemaX D2, offre funzionalità di smart TV solo tramite un dongle esterno, per il quale fanno pagare $ 200.

Viene fornito con tre ingressi HDMI sul retro, di cui uno con funzionalità audio avanzate eARC. Offre anche un’uscita digitale SPDIF, un’uscita di linea da 3,5 mm, due porte USB-A e un ingresso ethernet. Il ritardo di 42 millisecondi (secondo Proiettore centrale), è sufficiente per i giochi leggeri, ma non nient’altro.

Infine, il Formovie Theatre ha un’implementazione audio abbastanza impressionante. Gli altoparlanti integrati sono sintonizzati dalla società HiFi Bower & Wilkins e supportano il suono surround Dolby Atmos se si dispone di una soundbar compatibile o di un sistema 5.1.

Qualità dell’immagine e del suono

Recensione del proiettore Formovie

Steve Dent/engadget

La configurazione del proiettore Formovie è stata abbastanza semplice sul mio schermo ALR da 100 pollici. A quelle dimensioni, la parte inferiore dello schermo si trova a 14,6 pollici dalla parte inferiore del proiettore a una distanza di soli nove pollici. Una volta che il proiettore è più o meno in posizione, utilizzare i controlli della rotellina sui piedini per livellarlo dalla parte anteriore a quella posteriore e da un lato all’altro. È meglio evitare la correzione trapezoidale in quanto può distorcere l’immagine, ma è presente se necessario. Potrebbe essere necessaria una regolazione della messa a fuoco la prima volta che lo si utilizza, ma è meglio attendere che il proiettore si sia riscaldato.

Avevo grandi aspettative per la qualità dell’immagine del Formovie Theatre e non sono rimasto deluso. Ho iniziato testandolo in un ambiente in cui la luce del giorno entrava per vedere come avrebbe funzionato come sostituto della TV.

Con solo la modalità “Film” selezionata in modalità SDR (gamma dinamica standard), ho visto un’immagine 4K vibrante con colori naturali e tonalità della pelle accurate. La nitidezza era buona, anche se non all’altezza di quella che ho visto con i modelli Premiere di Samsung, molto più costosi. È probabile che l’obiettivo (un equipaggiamento fondamentale su un proiettore UST) non sia altrettanto buono, anche se ovviamente qualcosa deve dare su un proiettore che costa meno della metà.

La precisione del colore è inferiore alle modalità “Sport” o “Vivace”, ma offrono la massima luminosità e livelli di contrasto più elevati, ben oltre 3.000:1, il meglio di qualsiasi proiettore UST. Quindi queste sono buone impostazioni per guardare la normale TV via cavo, sport e così via, anche con una discreta quantità di luce ambientale in entrata. Altre impostazioni includono “Standard”, “Gioco” e “Bambino”, progettate per funzionare bene per i programmi per bambini e cartoni animati.

Proiettore UST di Formovie Theatre

Steve Dent/Engadget

Successivamente, sono passato alla modalità Dolby Vision, con il proiettore che visualizza il logo Dolby Vision quando rileva una sorgente. Ho trovato meglio usare questa modalità con la stanza il più buia possibile.

Ho guardato scene desaturate di Netflix Il gambetto della reginasegmenti dettagliati in Prime Video LOTR: Anelli del potere e il brillante e incisivo F1: Guida per sopravvivere da Netflix. Ho anche guardato MIB Internazionale, Thor: Ragnarok, Lokie altri film e serie, insieme a Aquaman e Terra su Blu-ray UltraHD.

Fin da subito, i colori in modalità Dolby Vision HDR sembravano accurati attraverso una varietà di sorgenti, con dettagli molto migliori nelle ombre e nelle sezioni luminose rispetto alla modalità SDR. Scene colorate dentro MIB Internazionale e Terra ha mostrato l’ampia gamma di colori e gamma disponibili. Le tonalità della pelle erano piacevoli e i colori generalmente sembravano accurati. Tuttavia, il contrasto è stato leggermente ridotto rispetto all’SDR. Un altro problema molto piccolo è che le scene molto luminose mancano di dettagli, probabilmente perché il proiettore non le sta mappando correttamente i toni.

Ho anche esaminato i contenuti HDR10 di Prime Video (che supporta principalmente HDR10 e HDR10+ e offre solo alcuni spettacoli Dolby Vision), inclusi Boschi e I ragazzi, insieme ad alcuni contenuti YouTube 4K HDR10 di Mystery Box. Ancora una volta, tutto sembrava molto incisivo e luminoso, con colori che sembravano uscire dallo schermo.

Recensione del proiettore Formovie

Steve Dent/Engadget

Il Formovie Theater ha una leggera tendenza al blu, ma ha una vasta gamma di controlli per correggerlo (bilanciamento del bianco, scala di grigi e un sistema di gestione del colore). Usando un Xrite i1 Display Pro, sono stato in grado di ottenere un livello di bianco quasi perfetto, ma francamente, è stata una piccola regolazione, qualcosa di difficile da vedere a occhio nudo. Tuttavia, dovresti assolutamente attivare la modalità “Spazio colore” (è disattivata per impostazione predefinita) o non leggerà la gamma corretta dalla tua sorgente.

Per quanto riguarda la qualità audio, il suono di Formovie era nitido e privo di distorsioni, e corrispondeva ad alcune soundbar che ho sentito. Il dialogo era chiaro, sia da voci profonde che acute, quindi non ho mai perso nessun momento chiave. Offre anche un buon palcoscenico sonoro che si proietta fino a riempire il grande schermo.

Mancavano i bassi come ci si aspetterebbe, ma nel complesso il suono era sorprendentemente buono per gli altoparlanti integrati. Immagino che la maggior parte delle persone che cercano un prodotto come questo investirebbero anche in una configurazione home theater 5.1 per ottenere il meglio dal supporto Dolby Atmos del proiettore, ma gli altoparlanti di Formovie fanno il loro lavoro molto bene se non lo fai.

Incartare

Recensione del proiettore Formovie

Steve Dent/Engadget

Il $ 3.000 Teatro Formovie offre caratteristiche e qualità dell’immagine che non si trovano in nessun altro proiettore UST anche da remoto in questa fascia di prezzo. Con un motore a triplo laser e Dolby Vision, offre immagini luminose, contrasto elevato e colori accurati. E se non sei abbastanza soddisfatto dell’immagine appena pronta, ci sono un’ampia gamma di controlli per regolarla e calibrarla.

Quando non sei in modalità film purista, è anche un ottimo proiettore da utilizzare con un po’ di luce diurna in streaming per lo sport e la normale TV. E le capacità audio sono un forte vantaggio, offrendoti una configurazione molto minimalista se non hai voglia di spendere una pazzia su un sistema audio surround 5.1. I principali svantaggi sono la mancanza del supporto Netflix e una ventola leggermente rumorosa.

Soprattutto, il prezzo è di fascia bassa per un proiettore UST e spendere un paio di migliaia di dollari in più non ti dà molto di più. In effetti, se vuoi davvero Dolby Vision, Formovie Theater è l’unica opzione disponibile per il proiettore UST.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment