Rode X è il nuovo sottomarchio di gioco del fedele sostenitore dei microfoni australiani

I creatori di giochi e gli streamer avranno già familiarità con Rode. L’azienda offre buone opzioni per coloro che si collegano a OBS, YouTube, Twitch e ovunque tu possa “andare in diretta”. Ma ad oggi, c’è un sottomarchio completamente nuovo che soddisfa specificamente le loro esigenze: Rode X.

I primi tre prodotti con il nuovo marchio includono due microfoni e un’app desktop completa per il routing e il missaggio dello streaming. I microfoni sembreranno stranamente familiari ai fan dei prodotti Rode, ma la società ci assicura che sono stati “ridisegnati internamente per prestazioni ottimali per lo streaming e i giochi”.

I nuovi microfoni sono l’XDM-100 ($ 249) e l’XCM-50 ($ 150). L’indizio della differenza tra loro è nel nome – D per dinamico, C per condensatore (puoi leggere la differenza). L’XDM-100, almeno fisicamente, assomiglia a quello di Rode con una punta di rosso in alto. L’XCM-50 è un microfono a condensatore che sembra essere costruito sulla stessa piattaforma del e presenta un bottone rosso distinto sul davanti.

James Trew / Engadget

Entrambi i microfoni sono solo USB (senza XLR), il che significa che non avrai bisogno di un’interfaccia audio per usarli e hanno porte per cuffie integrate per un monitoraggio senza latenza. Quale dei due potrebbe interessarti di più dipenderà sia dalle tue preferenze che dalla stanza da cui esegui lo streaming.

L’XCM-50 ha un suono brillante che funzionerà bene per chi si trova in stanze trattate acusticamente o “più morbide”. Quando testati fianco a fianco con il suo mini doppelganger NT-USB, suonano incredibilmente vicini, ma alle mie orecchie l’XCM-50 suona un po’ più brillante. L’NT-USB Mini suona un po’ “più vicino” al confronto.

L’XDM-100 ha un suono microfono “dinamico” più classico. Anche se forse non è così ben arrotondato come qualcosa come lo Shure SM7B o persino il Podmic di Rode, sembra più pulito del Podcaster con cui condivide il suo aspetto fisico. Se si desidera una buona opzione dinamica USB, questa sembra una scelta competitiva per il prezzo. Soprattutto una volta accoppiato con il nuovo software Unify.

L’unica cosa di cui molti giocatori e streamer hanno davvero bisogno non è tanto un microfono – ci sono molte opzioni per questo – è uno strumento affidabile per indirizzare tutti i suoni nel tuo stream, di solito un mix di suoni di gioco, chat, musica ed effetti. Con Unify, hai una semplice soluzione software simile alle matrici di routing che trovi con GoXLR, il o di Elgato.

Software unificato Rode X.

Cavalcò

Unify crea un paio di interfacce audio virtuali sul tuo PC e puoi quindi controllare quale app usa cosa e dove va quel suono. Ad esempio, probabilmente vuoi che la tua musica introduttiva venga trasmessa in streaming, ma forse non la vuoi nelle cuffie? O forse vuoi che il tuo pubblico ascolti un video di YouTube che stai riproducendo, ma non la musica che stai ascoltando in streaming. Con Unify, puoi convogliare la maggior parte delle cose nella maggior parte dei luoghi, quindi cambiare i livelli o anche “mixare” per ciascuna destinazione.

Rode ha anche aggiunto la possibilità di registrare tutto il tuo audio direttamente all’interno dell’app. Questo lo rende attraente per qualcosa di più dei semplici streamer. Ad esempio, potresti usarlo per registrare entrambi i lati di una chiamata Zoom ed essere in grado di inserire l’audio in quella chiamata che altrimenti sarebbe complicato. Il fatto che Unify abbia pad audio per introduzioni ed effetti significa che funziona abbastanza bene anche come software “Rodecaster Pro”.

Unify sembra molto simile a Wave Link ma offre un controllo molto più dettagliato. L’app non è così semplice come quella di BEACN, che ti consente di accedere a ciascuna matrice di mix in ogni momento e ha un’interfaccia utente leggermente più chiara. BEACN beneficia anche del mixer hardware, ma non c’è alcuna opzione per registrare all’interno di quell’app o attivare effetti sonori.

Dove Unify differisce dalla maggior parte dei suoi rivali è che non lo fai avere acquistare l’hardware dell’azienda per utilizzarlo. Se volevi solo le funzionalità del software puoi pagare $ 5 al mese o $ 45 all’anno solo per l’app. Ciò significa che puoi usarlo facilmente con qualsiasi microfono che hai, non sei obbligato a usare un Rode (a differenza di Wave Link che richiede un microfono Elgato). Se tu fare acquista un microfono Rode X, quindi il software è gratuito. Purtroppo, se possiedi già un microfono USB Rode, non sbloccherà il software, pagherai come tutti gli altri.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment