Roku licenzierà 200 dipendenti dopo aver avvertito dei risultati deboli del quarto trimestre

Nell’ultimo esempio di quelli che sembrano tagli di posti di lavoro quotidiani di Big Tech, Roku ha annunciato oggi l’intenzione di licenziare circa 200 dipendenti, quasi il sette percento della sua forza lavoro. La società di streaming in un deposito SEC che prevede di tagliare i posti di lavoro negli Stati Uniti a causa di “condizioni economiche”. La società stima che pagherà tra $ 28 e $ 31 milioni per le riduzioni, principalmente a causa di indennità di licenziamento, indennità di preavviso (ove applicabile), contributi per benefici ai dipendenti e costi correlati.

Roku afferma che la maggior parte dei licenziamenti avverrà nel quarto trimestre, con i restanti tagli che dovrebbero essere “sostanzialmente completati” entro la fine del primo trimestre del 2023. In un rilasciato oggi, Roku ha dichiarato: “Intraprendere queste azioni ora ci consentirà di concentrare i nostri investimenti sulle priorità strategiche chiave per guidare la crescita futura e migliorare la nostra posizione di leadership”.

Questi licenziamenti seguono un avvertimento di Roku nei suoi ultimi risultati trimestrali che prevede un calo delle entrate anno su anno per il quarto trimestre. Le azioni della società sono scese di quasi il tre percento oggi nelle contrattazioni prima della campanella.

I tagli di posti di lavoro di Big Tech sono diventati una sfortunata tendenza negli ultimi mesi. I licenziamenti di Roku seguono il ridimensionamento di , che la scorsa settimana ha licenziato 11.000 dipendenti; , che ha tagliato circa 3.800 posti di lavoro all’inizio di questo mese; più e . Sebbene Apple sia rimasta finora un’eccezione, ha imposto una previsione che continuerà fino alla fine del 2023. Allo stesso modo, secondo quanto riferito, sta congelando le assunzioni e anticipando i tagli, mentre circa 300 persone sono state licenziate a giugno. Le aziende focalizzate sullo streaming, inclusa Roku, hanno affrontato la doppia sfida di un’economia incerta e un calo delle entrate a seguito di un boom durante la pandemia di coronavirus.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment