Scoppiano le proteste in un’importante fabbrica di iPhone in Cina

La più grande fabbrica di iPhone di Foxconn a Zhengzhou, in Cina, è stata colpita dalle proteste dei lavoratori, inclusi scontri violenti, Bloomberg ha riferito. I video mostrano centinaia di lavoratori che marciano e affrontano un manager, insieme a diversi casi di violenza. Secondo quanto riferito, i dipendenti sono sconvolti dalle restrizioni e dai bonus COVID, mentre un video visto da Engadget Chinese suggerisce che una carenza di cibo potrebbe aver innescato le proteste.

Una clip mostra i lavoratori che gridano “Difendi i nostri diritti! Difendi i nostri diritti!” mentre affronta la polizia, mentre un altro mostra un gruppo di dipendenti che circondano un manager in una sala conferenze. In quest’ultimo, una persona dice “Sono davvero spaventato per questo posto, potremmo essere tutti positivi al COVID”, mentre un altro aggiunge “ci stai mandando a morte”.

Altri video mostrano individui vestiti di bianco che attaccano qualcuno con bastoni e lavoratori che circondano e fanno dondolare un veicolo della polizia occupato. In diverse clip, i lavoratori si sono lamentati di non essere mai sicuri di ricevere pasti e di protezioni COVID inadeguate. Agenzie di stampa comprese Reuters Tuttavia, non hanno ancora verificato l’autenticità di alcuni dei video.

Con le continue epidemie di COVID-19, Foxconn ha implementato rigide regole di quarantena a “circuito chiuso”, costringendo il personale a lavorare e vivere in loco, isolato dal mondo esterno. “È ora evidente che la produzione a ciclo chiuso in Foxconn aiuta solo a prevenire la diffusione del COVID in città, ma non fa nulla (se non peggiora le cose) per i lavoratori della fabbrica”, ha detto un gruppo di difesa di Hong Kong Reuters. Migliaia di lavoratori potrebbero essere fuggiti dal campus della fabbrica, secondo altri dipendenti, costringendo Foxconn a offrire bonus e salari più alti per trattenere il personale.

Il mese scorso, Foxconn ha ridotto drasticamente la produzione di iPhone nello stesso stabilimento a causa delle preoccupazioni legate al COVID, costringendo Apple ad annunciare che le spedizioni di iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max sarebbero state ritardate. Lo stabilimento di Zhengzhou dell’azienda è la più grande fabbrica di iPhone al mondo con 200.000 lavoratori, responsabili del 70% della produzione dei dispositivi.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment