Secondo quanto riferito, Elon Musk sta pianificando di dimezzare la forza lavoro di Twitter

I licenziamenti di massa per i quali i dipendenti di Twitter si stanno preparando da quando Elon Musk ha iniziato la sua acquisizione potrebbero essere all’orizzonte. Secondo Bloomberg, il nuovo proprietario del sito Web e “Chief Twit” ha in programma di eliminare 3.700 dipendenti dalla forza lavoro dell’azienda, il che ridurrebbe della metà il numero di dipendenti, nel tentativo di ridurre i costi. Secondo quanto riferito, Musk e un team di consulenti stanno ancora finalizzando i termini per i licenziamenti, ma un’opzione che stanno prendendo in considerazione è offrire alle persone che hanno lasciato andare 60 giorni di TFR. L’esecutivo potrebbe dare la notizia al personale interessato non appena venerdì.

Coloro che riescono a mantenere il proprio lavoro potrebbero dover riabituarsi a lavorare di nuovo dall’ufficio. Bloomberg afferma che Musk sta anche pianificando di porre fine alla politica del lavoro da qualsiasi luogo di Twitter e di chiedere ai dipendenti di presentarsi agli uffici, salvo alcune eccezioni. La pubblicazione in precedenza riportava che i dipendenti di Twitter erano preoccupati per i cambiamenti che Musk avrebbe potuto apportare quando si trattava di questa particolare politica prima ancora che prendesse il controllo. Non è un segreto che il dirigente non sia un fan degli accordi di lavoro da casa e in precedenza avesse dato un ultimatum ai dipendenti di Tesla e SpaceX, chiedendo loro di trascorrere 40 ore in ufficio o di lasciare l’azienda.

Prima dell’inizio dell’acquisizione del social network da parte di Musk, sono emerse notizie secondo cui avrebbe tagliato il 75% dei membri dello staff dell’azienda. Secondo quanto riferito, ha negato quei numeri quando ha visitato il quartier generale di San Francisco di Twitter, ma era abbastanza chiaro che i licenziamenti erano ancora nelle carte. Dopo che l’accordo per l’acquisto di Twitter è stato siglato, la prima mossa di Musk è stata quella di licenziare l’ex CEO Parag Agrawal, il Chief Financial Officer Ned Segal e altri alti dirigenti.

Altri lavori di direttore e vicepresidente sono stati licenziati durante il fine settimana, mentre ad alcuni dipendenti Twitter rimasti in ruoli di leadership è stato chiesto di scrivere elenchi di membri del personale che possono essere tagliati. Secondo quanto riferito, quegli elenchi di licenziamenti sono stati classificati in base al contributo di ciascun individuo al codice di Twitter e Musk ha chiesto aiuto ai direttori e agli ingegneri di Tesla per valutarli.

Oltre a ordinare un licenziamento di massa per risparmiare denaro, Musk sta anche implementando enormi cambiamenti per fare soldi, come l’aumento del prezzo di Twitter Blue a $ 8 al mese da $ 3. Bloomberg dice che il nuovo prezzo potrebbe andare in diretta già lunedì la prossima settimana. L’abbonamento sarà anche un requisito per i badge di verifica blu in futuro, anche se agli utenti già verificati verranno concessi mesi per iniziare a pagare prima di perdere il segno di spunta.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment