Secondo quanto riferito, Google sta spostando la sua attenzione sull’hardware a spese di Assistant

La raffica di lanci di hardware di Google potrebbe far parte di una strategia difensiva più ampia. Fonti parlando con L’informazione afferma che il CEO Sundar Pichai vede l’hardware come il modo migliore per essere “protetti” dalle insidie ​​di un mercato mobile in evoluzione. Secondo Sissie Hsiao, vicepresidente dell’assistente di Google, Pichai è preoccupato che Apple stia prendendo quote da partner Android come Samsung e che le autorità di regolamentazione antitrust potrebbero annullare l’accordo di lunga data di Google per rendere il suo motore di ricerca l’impostazione predefinita sugli iPhone.

Ciò potrebbe avvenire a spese del supporto per i prodotti non Google. Sebbene il supporto per Android rimanga apparentemente intatto, si dice che la società stia investendo meno in Assistant per auto e hardware di terze parti in generale. Secondo quanto riferito, Hsiao e altri dirigenti hanno esplorato l’allontanamento dei dipendenti da Assistant e Google TV.

Google ha rifiutato di commentare, L’informazione disse. Tuttavia, l’azienda potrebbe avere motivo di correre dei rischi con la sua attività hardware. Sebbene Android non stia per perdere il suo dominio, eventuali continue carenze potrebbero intaccare le importantissime entrate pubblicitarie mobili di Google anche se il suo accordo di ricerca su iPhone continua incontrastato. Al contrario, Hsiao avrebbe notato che la piattaforma Android Automotive in uso presso BMW, Volvo e altre società si avvicina solo ora a 1 miliardo di dollari di entrate, una piccola frazione dei 257,6 miliardi di dollari realizzati da Google nel 2021.

La domanda principale è se Google può o meno aumentare i suoi sforzi hardware abbastanza da fungere da copertura contro eventuali problemi. Mentre Google ha rivitalizzato la sua gamma di telefoni con Pixel 6 dell’anno scorso e Pixel 7 appena lanciato, non è ancora chiaro che questo si sia tradotto in un miglioramento delle vendite. Google ha spostato solo 4,5 milioni di telefoni nel 2021, mentre Apple e Google ne hanno spediti ben oltre 200 milioni ciascuno. E mentre gli altoparlanti intelligenti basati su Google hanno fatto bene (sono secondi solo ad Amazon in vendite a vita), l’azienda sta solo realizzando il suo primo smartwatch interno. Sta anche rientrando nello spazio del tablet dopo una pausa di anni.

C’è anche la preoccupazione che Google possa riprodurre i preferiti. L’informazione sostiene che Google si sta concentrando sulla fornitura dei migliori servizi a partner Android “premium” come Samsung, OnePlus e Xiaomi. Ciò potrebbe danneggiare altri marchi che potrebbero non ottenere lo stesso accesso all’assistente e ad altre funzionalità chiave. Se sei preoccupato per la salute a lungo termine dell’ecosistema Android, lo spostamento dell’attenzione segnalato potrebbe non essere molto rassicurante.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment