Spotify accusa Apple di ostacolare la sua nascente attività di audiolibri

Spotify ha lanciato la sua attività di audiolibri solo il mese scorso con 300.000 titoli, ma ora afferma che Apple si sta impegnando in comportamenti “anticoncorrenziali” che stanno ostacolando la nuova attività, ha scritto la società in un post sul blog. Ha affermato che Apple ha rifiutato tre volte il suo sistema di acquisto di audiolibri a causa di una violazione delle sue regole. Per conformarsi, ha dovuto nascondere il prezzo degli audiolibri e fare vendite al di fuori dell’app principale tramite un collegamento e-mail.

Tutto ciò rende più difficile la concorrenza di Spotify, poiché gli utenti non possono confrontare facilmente i prezzi. “[This] danneggia non solo i consumatori, ma, questa volta, anche autori ed editori che ora si trovano sotto il controllo di Apple.” È anche molto scomodo per gli acquirenti abituati a fare semplicemente clic su un collegamento per acquistare un audiolibro.

Gli audiolibri di Spotify avrebbero potuto essere facilmente accettati se la società avesse seguito le regole dell’App Store, ha detto Apple Il New York Times. “Abbiamo fornito loro una guida chiara su come risolvere il problema e approvato la loro app dopo che hanno apportato modifiche che l’hanno resa conforme”, ha affermato un portavoce di Apple.

Spotify avrebbe anche potuto vendere i suoi audiolibri attraverso il sistema di acquisto dell’App Store, ma Apple avrebbe poi tagliato il 30%, mettendo gli audiolibri di Spotify in notevole svantaggio rispetto ad Apple Books. “Con il lancio dei nostri Audiolibri, Apple ha dimostrato ancora una volta quanto sia sfacciata con le regole dell’App Store, spostando costantemente i pali per svantaggiare i suoi concorrenti”, ha affermato Daniel Ek, CEO di Spotify.

Spotify è già in una battaglia con Apple per gli abbonamenti musicali, avendo affermato che la sua commissione del 30% danneggia i consumatori. La Commissione europea ha rilasciato ad Apple una comunicazione degli addebiti dopo aver concluso che Apple aveva una possibile violazione delle leggi dell’UE, ma non ha ancora rivelato un verdetto finale. “Quasi quattro anni. È quanto tempo è passato da quando Spotify ha presentato una denuncia contro Apple alla Commissione europea e stiamo ancora aspettando una decisione”, ha affermato Ek.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment