Steam per ChromeOS funziona su più dispositivi ed è più facile da installare

Sono già passati quasi otto mesi da quando Google e Valve hanno annunciato che stavano lavorando insieme a una versione di Steam per ChromeOS, qualcosa che amplierebbe notevolmente le opzioni di gioco disponibili sui Chromebook. Sebbene fosse una versione alpha, limitata a una manciata di dispositivi, sono rimasto sorpreso da quanto fosse decente l’esperienza: anche i Chromebook più potenti non saranno in grado di eseguire titoli all’avanguardia, ma c’è molto nel Catalogo di Steam che vale la pena giocare.

Ad oggi, più persone possono partecipare al divertimento: Google e Valve lo hanno fatto annunciato che Steam per ChromeOS è passato alla versione beta. Ciò significa che alcune cose sono cambiate; uno degli aggiornamenti più importanti è che non devi cambiare il tuo Chromebook per funzionare su sperimentale e meno stabile. Canale di sviluppo. Invece, puoi eseguire il tuo dispositivo sul canale di rilascio Beta; ovviamente, non è ancora qualcosa che potresti voler fare con un computer su cui fai affidamento per il lavoro quotidiano, ma le versioni beta di ChromeOS sono in genere piuttosto stabili.

Un altro grande cambiamento è il supporto hardware più ampio. La versione beta ora funziona con i Chromebook che eseguono AMD Ryzen 5000 C-Series e processori Intel Core di 12a generazione; l’elenco dei dispositivi supportati ora include 20 modelli, rispetto ai soli sette precedenti. Oltre a supportare i chip più recenti, Steam funziona anche con i processori Core i3 e Ryzen 3. Google avverte ancora che si consiglia un chip i5 o Ryzen 5 con 16 GB di RAM, ma alla fine aprire le cose ai molti Chromebook con processori i3 potrebbe essere utile per le persone che giocano a giochi più vecchi o meno impegnativi.

Google ha anche apportato alcune modifiche all’esperienza utente. Uno di quelli di base è far apparire la notifica di batteria scarica quando stai giocando a un gioco a schermo intero in modo che il tuo computer non si spenga inaspettatamente. Un cambiamento più complicato riguarda il modo in cui Steam gestisce lo spazio di archiviazione in ChromeOS: in precedenza, i giochi riservavano semplicemente la quantità di spazio necessaria in base ai requisiti riportati su Steam. Ma i giochi che dovevano scaricare contenuti dall’esterno di Steam non erano in grado di accedere allo spazio di archiviazione di cui avevano bisogno. Google e Valve affermano di aver completamente rielaborato il modo in cui Steam riesce a capire quale spazio di archiviazione ha bisogno, un processo che ha portato ad alcuni vantaggi aggiuntivi, come un migliore accesso ai file per i giochi che utilizzano lo strumento di compatibilità Proton.

Infine, ci sono una serie di aggiornamenti di prestazioni e compatibilità degni di nota. Steam per ChromeOS ora funziona con le librerie grafiche DirectX 12 e Vulkan 1.3 ampiamente utilizzate e Google afferma che la durata della batteria durante l’esecuzione di giochi è stata migliorata grazie al ridotto sovraccarico della CPU durante l’esecuzione di titoli utilizzando DirectX o Vulkan. Google ha anche risolto alcuni problemi con i display ad alta risoluzione: anche se i giochi erano in esecuzione a una risoluzione inferiore, i Chromebook con schermi che funzionavano a risoluzioni QHD o UHD potevano subire gravi danni alle prestazioni. Fortunatamente, non dovrebbe più essere così.

Se sei pronto per eseguire il tuo Chromebook sul canale beta, puoi iniziare subito con queste nuove funzionalità di Steam. Il sito Chromium di Google ha tutto ciò di cui hai bisogno per provarlo, incluso un elenco dei nuovi dispositivi supportati, giochi consigliati e problemi noti a cui prestare attenzione.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment