Telegram rifiuta i post a pagamento su iOS dopo il contraccolpo di Apple

e i suoi utenti stanno cercando modi per guadagnare di più dalla piattaforma. Un metodo che gli utenti hanno provato è l’utilizzo di bot di pagamento di terze parti sui loro canali. Tuttavia, il CEO di Telegram Pavel Durov afferma che la società ha dovuto chiudere i post a pagamento su iOS a causa di un reclamo di .

Durov ha detto che “è stato fantastico” che i creatori abbiano ricevuto quasi l’intera somma di ciò che i loro fan o abbonati hanno pagato per uno dei loro post. “Purtroppo, abbiamo ricevuto la notizia da Apple che non erano contenti che i creatori di contenuti monetizzassero i loro sforzi senza pagare una tassa del 30% ad Apple”, . “Dato che Apple ha il controllo completo sul suo ecosistema, non avevamo altra alternativa che disabilitare tali post a pagamento sui dispositivi iOS”.

La “tassa del 30%” si riferisce al taglio che Apple prende dai pagamenti in-app e dagli acquisti di app. Le tariffe dell’App Store dell’azienda sono state oggetto di critiche da molti angoli, tra cui , e, forse il più famoso, .

Durov ha dato un colpo ad Apple, sostenendo che era un monopolio che “abusa del suo dominio sul mercato a spese di milioni di utenti che stanno cercando di monetizzare i propri contenuti”. Ha espresso la speranza che le autorità di regolamentazione in varie giurisdizioni agiscano “prima che Apple distrugga più sogni e schiacci più imprenditori”.

Il CEO di Telegram ha aggiunto che il suo team sta lavorando su come fornire ai creatori opzioni facili da usare per guadagnare dai loro contenuti. Mira ad aiutarli a farlo “al di fuori dell’ecosistema restrittivo di Apple”.

Telegram ha introdotto funzionalità a pagamento a giugno con . Ciò consente di caricare file di dimensioni maggiori, download più veloci, la possibilità di seguire molti più canali e l’opzione di bloccare le chat. Sebbene la società stessa non abbia ancora abbracciato i post a pagamento, è intrigante vedere i creatori che cercano di trovare i propri modi per fare soldi da Telegram, anche se Apple non ne è molto felice.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment