Tetto contante, Mulè: “Non è una priorità del governo”

“I fatti vanno raccontati per quelli che sono. Il tetto sul contante non è una priorità del governo e lo dimostra il fatto che il presidente del Consiglio dei ministri Giorgia Meloni nel suo discorso programmatico non ne ha fatto menzione”. Lo ha detto il vicepresidente della Camera e deputato di Forza Italia, Giorgio Mulè, a L’Aria che tira su La7.

Leggi anche

“Successivamente, in sede di replica, ha semplicemente risposto alla sollecitazione di una richiesta giunta dall’opposizione sulla proposta di legge della Lega. Trovo sommamente offensivo che oggi tutta l’attenzione sia ancora sul contante quando invece la priorità è mettere mille euro nelle tasche dei pensionati e aiutare famiglie e imprese. Di tetto al contante se ne parlerà nella legge di stabilità per il 2023, al prossimo Consiglio dei ministri i temi principali saranno bollette, caro prezzi e inflazione“, le parole di Mulè.

“La politica dimostra la sua grandezza nella capacità di non tradire quello che è stato il mandato degli elettori. Alla Camera e al Senato questa maggioranza, della quale Forza Italia è parte fondante, ha dimostrato alla prova dei fatti di essere unita, coesa e compatta. Il voto di fiducia, che rappresenta il lasciapassare per il via libera di questo Governo, è arrivato senza alcuna defezione. Ciò dimostra la serietà di un percorso iniziato con la campagna elettorale e che si è concretizzato con la fiducia in Parlamento. Adesso è tempo di passare dalle parole ai fatti. Inizia la fase per dare risposte su bollette, caro prezzi, inflazione, fisco, riforme e lavoro. Da questo punto di vista la maggioranza ha ‘giurato’ politicamente fedeltà a un Governo che rispecchia i suoi valori e ideali di riferimento”, aveva detto il deputato di Forza Italia in precedenza ospite di ‘Agorà’ su Raitre.

Leave a Comment