Tumblr consente di nuovo i nudi, ma il porno rimane off-limits

Tumblr è cambiato enormemente nel 2018 dopo aver iniziato a bloccare tutti i contenuti per adulti, secondo quanto riferito perché sul sito web sono state pubblicate immagini di abusi sessuali su minori. Ha cancellato tonnellate di blog e comunità di sesso per conformarsi alla sua nuova regola e la sua comunità già in declino non si è mai ripresa del tutto da allora. Ora, il sito web ha aggiornato le sue linee guida comunitarie in modo che la forma umana nuda sia ancora una volta consentito. In base alla sua nuova politica, gli utenti possono pubblicare immagini e video con nudità, nonché testi con argomenti per adulti e temi sessuali, ma non possono comunque pubblicare rappresentazioni visive di atti sessualmente espliciti o qualsiasi contenuto con un’evidente attenzione ai genitali.

Per intero Pagina Linee guida della community, Tumblr ha spiegato che per “rappresentazioni visive” si intendono immagini, video, GIF, disegni, CGI e qualsiasi altro tipo di supporto visivo. Un’opera d’arte considerata storicamente significativa è un’esenzione, purché adeguatamente etichettata. Anche i contenuti con nudità e temi sessuali ora consentiti dalla nuova politica dovranno essere etichettati in modo che gli utenti possano filtrarli.

Oltre al continuo divieto di rappresentazioni visive di atti sessualmente espliciti, gli utenti non riesco a postare link a reti di affiliazione per adulti o qualsiasi cosa che promuova servizi di escort o erotici. Inoltre, non sono autorizzati a pubblicare immagini con estrema violenza e sangue o qualsiasi tipo di contenuto che promuova la pedofilia, comprese le immagini di bambini quando “l’intento del blog è sessualmente allusivo”. Tutti i blog che violano tali regole verranno rimossi. Tumblr ammette anche che l’elenco non è esaustivo e che un’ulteriore interpretazione spetta all’azienda.

Tumblr è stato uno dei pochi siti che non solo ha tollerato, ma apparentemente abbracciato le sue comunità di prostitute e artisti adulti, quindi ha ricevuto notevoli critiche quando, con poco preavviso, ha bandito i contenuti per adulti quattro anni fa. All’inizio di quest’anno, ha raggiunto un accordo con la Commissione per i diritti umani di New York City, che ha riscontrato che il divieto ha avuto un impatto sproporzionato sugli utenti LGBTQ+. Come parte dei termini di transazione, Tumblr ha dovuto coinvolgere un esperto per rivedere i suoi algoritmi di moderazione per potenziali distorsioni. A settembre di quest’anno, ha lanciato le etichette della community con la categoria “temi sessuali”, suggerendo che avrebbe allentato le sue regole e avrebbe consentito di nuovo alcuni contenuti per adulti sul sito web. È esattamente quello che è successo, ma non sembra che Tumblr sia aperto a supportare le comunità porno in qualsiasi momento.

Matt Mullenweg, CEO di Automattic (l’azienda che ora gestisce Tumblr), spiegato perché in un post sul suo blog. Le società di carte di credito sono anti-porno, ha scritto nel post, sottolineando di averlo fatto tagliare i pagamenti per la pubblicità su Pornhub. “Gli app store, in particolare quelli di Apple, sono anti-porno”, ha continuato. Il sito Web non può correre rischi quando la maggior parte dei suoi utenti è su dispositivo mobile. Tumblr inoltre non ha mezzi per garantire che le persone presenti in contenuti sessualmente espliciti siano maggiorenni e abbiano acconsentito a essere fotografate o filmate. “Sono d’accordo con ‘impazzire, mostrare i matti’ in linea di principio”, ha detto, “ma l’era casualmente favorevole al porno dei primi Internet è attualmente impossibile”.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.

Leave a Comment