Twitter inizia a distribuire segni di spunta “ufficiali” di nuovo

I segni di spunta grigi “ufficiali” di Twitter sembrano tornare agli account di proprietà di marchi, editori e altri personaggi pubblici. Il sito Web ha inizialmente lanciato i suoi badge ufficiali, quelli che non puoi acquistare con il suo nuovo servizio di abbonamento Blue da $ 8, il 9 novembre. Ma ha messo in pausa la distribuzione e li ha ritirati dagli account che li avevano già, incluso quello di Engadget, solo poche ore dopo. Il vicepresidente di Twitter Esther Crawford ha spiegato che i segni di spunta torneranno, è solo che il social network li distribuirà inizialmente a “enti governativi e commerciali”.

Come Il confine rapporti, il badge ha ora iniziato a riapparire su account di marchi e società come Coca-Cola e Nintendo of America. Anche gli account di Twitter mostrano il segno di spunta grigio. E alcune pubblicazioni come The New York Times, Wall Street Journal, Bloomberg e Cablato averli ora, pure. Non è chiaro se questa volta il rollout sia davvero iniziato e se abbia qualcosa a che fare con l’afflusso di account imitatori e parodia che hanno invaso il sito Web da quando ha debuttato la sua verifica da $ 8.

Twitter

Poco dopo che lo schema di verifica a pagamento dell’azienda è stato attivato, gli account falsi sono stati sborsati per un abbonamento e si sono verificati. Ciò ha portato account dall’aspetto legittimo a twittare cose discutibili, come un falso Nintendo of America che pubblica una foto di Mario che dà a Twitter il dito medio e un falso LeBron James che annuncia che stava chiedendo uno scambio. Sul suo conto di supporto, Twitter ha detto ieri che non stava ancora “apportando un’etichetta ‘ufficiale’ agli account”, ma sta “perseguendo aggressivamente la rappresentazione e l’inganno”. Il segno di spunta grigio, tuttavia, potrebbe aiutare le persone a capire se hanno a che fare con aziende e personaggi pubblici reali.

In risposta alla situazione, la società ha implementato una nuova regola che blocca gli account creati a partire dal 9 novembre dal suo abbonamento Blue da $ 8 per impedire loro di ottenere la verifica immediata. Il proprietario di Twitter Elon Musk ha anche annunciato che, in futuro, gli account che fanno la parodia devono includere la parola “parodia” nel loro nome, non solo nella loro biografia. Ne ha fatto parte La politica di Twitter da annima supponiamo che il sito Web ora applicherà la regola in modo più rigoroso alla luce degli eventi recenti.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Tutti i prezzi sono corretti al momento della pubblicazione.


Leave a Comment