A Torino il primo festival del Metaverso in Italia

Dopo il successo del Festival del Metaverso di Torino con oltre 250.000 presenze con il patrocinio della Regione Piemonte e del Parlamento Europeo, Adnkronos ha ospitato ai propri microfoni Gabriele Ferrieri, Presidente dell’Angi (Associazione nazionale giovani innovatori). Durante l’intervista presso gli studi di Roma, Ferrieri ha ricordato come lo sviluppo e la costante crescita della community dei giovani innovatori italiani sia espressione della volontà di vivere da protagonisti le sfide per il rilancio economico e sociale dell’Italia. Rilancio che non può e non deve prescindere da un dialogo e un confronto attivo con le istituzioni per la prosecuzione delle politiche digitali, secondo il presidente dell’Angi, sia in ottica attuazione Pnrr che di sostegno alle future generazioni tramite anche iniziative concrete del governo appena costituito, a sostegno della digitalizzazione del sistema Italia e delle imprese in termini di competitività e attrattività.

All’evento Angi, inoltre, è stato presentato in anteprima nazionale l’indagine demoscopica “Giovani e innovazione nello scenario del metaverso”, a cura di Roberto Baldassari, direttore generale Lab21.01 e direttore del comitato scientifico Angi.

Dopo il voto del 25 settembre 2022, infatti, l’istituto demoscopico Lab21.01 ha effettuato una ricerca intervistando un campione di italiani maggiorenni tramite l’effettuazione di 1.200 interviste (telefoniche e via web) per analizzare il rapporto che intercorre tra gli italiani e il metaverso con particolare attenzione al rapporto tra i giovani l’innovazione e il mutevole scenario del metaverso.

Il risultato della ricerca evidenzia come il 75% del campione vorrebbe provare ed essere all’interno del metaverso ma soltanto il 7% degli intervistati ha dichiarato di aver effettivamente vissuto un’esperienza all’interno dell’universo immersivo.

Il concetto di metaverso, inteso come ambiente digitale e virtuale (AR/VR), nasce con l’obiettivo di offrire agli utenti esperienze immersive e interattive che imitano la realtà e da qualche anno è oggetto di forti investimenti in tutto il mondo con brand importantissimi che sono già presenti e attivi. “Anche se”, ricorda Gabriele Ferrieri presidente Angi, “è bene promuovere una regolamentazione del settore anche in termini di sicurezza dei dati legati alle persone che saranno presenti nel metaverso per salvaguardare tutti i cittadini che saranno presenti nella realtà virtuale”.

Il successo di questa edizione spinge gli organizzatori a immaginare una cadenza annuale per il Festival del Metaverso che sarà accompagnano da tutta una serie di iniziative e di eventi correlati, non solo su Torino ma anche sul resto del territorio nazionale, per promuovere e raccogliere la voce, le idee e le proposte di tutti gli innovatori italiani. Intanto Angi, che vanta una rete composta da più di 5.000 partner in tutto il territorio nazionale tra persone fisiche e giuridiche, ed è capofila anche di un network internazionale presente in oltre otto paesi del mondo tra cui anche Stati Uniti, Sudamerica, Francia, Spagna, Germania, Svizzera e Malta, ha già lanciato un suo metaverso grazie alla partnership tecnica con Coderblock. Per avere maggiori informazioni sull’attività e le iniziative dell’Associazione nazionale giovani innovatori è possibile consultare il sito www.angi.tech

Leave a Comment