Business ed Esports, l’evento italiano Round One: il calendario

Round One, l’appuntamento annuale dedicato al business degli Esports in Italia organizzato da IIDEA e Ninetynine, anche quest’anno si terrà presso OGR Torino. I lavori si apriranno martedì 25 ottobre alle 9.30, con un momento istituzionale che vedrà la partecipazione di Thalita Malagò (Direttore Generale di IIDEA), Marco Borgione (Responsabile Territorial Development Nord Ovest di UniCredit) e Matteo Pessione (Coordinatore di OGR Tech). La prima giornata dell’evento proseguirà in Sala Duomo dalle 10.00 alle 10:30 con l’incontro dal titolo “Il metaverso di Sandbox: le frontiere dell’universo decentralizzato”, dove Serena Tabacchi, Partnership Manager di Sandbox Italia, e Luca Clementi, Community Manager di Sandbox Italia introdurranno il concetto di metaverso e le sue use case. Mentre dalle 10:40 alle 11:10 la Sala Duomo ospiterà il panel “Select, Start, Play: Spotify X Gaming” in cui Giorgio Bernasconi, Client Partner di Spotify e Elana Sulzer, Category Development Officer (Entertainment) di Spotify parleranno delle tendenze e le abitudini di ascolto dei gamer su Spotify e di come i brand possano creare campagne di comunicazione memorabili. Dalle 11:20 alle 11:50 si discuterà invece di come posizionare un brand sportswear nel mondo del gaming con Filippo Maffiotti, Head of Global Marketing di Kappa, Manuel Zappadu, Co-Founder di Machete Empire Records e Antonio Jodice, CEO di Magnet, durante l’appuntamento dal titolo “Lifestyle esport: Musica e Gaming per un brand di abbigliamento”. La mattinata terminerà con il panel dal titolo “L’innovazione nel mondo degli esports: startup e corporate a confronto”, che si terrà dalle 12 alle 12:45 e vedrà la partecipazione di Giusy Stanziola, VP di UniCredit Start Lab & Development Programs, Alex Yi Wang, Co-Founder & Business Development di Hmble, Umberto Luciani, Marketing & Communication Director di BigBen Interactive e Arianna Ortelli, CEO & Co-Founder di Novis Games.

Il pomeriggio del 25 ottobre inizierà alle 14:00 con la presentazione del nuovo “Landscape sul settore Esports in Italia”, quando Jan Schlüter e Andrea Valadè di Nielsen Sports & Entertainment presenteranno i nuovi dati commissionati da IIDEA relativi all’impatto economico del gaming competitivo nel Paese e il rapporto che i brand hanno con gli Esports. Dalle 14:40 alle 15:10 si terrà invece il primo talk in programma, dal titolo “Costruire un ecosistema competitivo sostenibile secondo Riot Games” in cui Carlo Barone, Supervisor, Brand Management Italy di Riot Games discuterà di come creare un esports di successo che sia anche sostenibile, seguito dalle 15:10 alle 15:40 dall’intervento di Simge Erdogan, Business Development & Partnerships Manager for VAL Esports EMEA di Riot Games, che approfondirà come creare partnership commerciali di successo investendo negli esports. Dalle 15:50 alle 17, si susseguiranno sul palco aziende del calibro di dentsu gaming, RDS e Infasil e Programing Italia che curerà l’incontro “ProGaming Italia: Un nuovo modo di comunicare l’esport”, con la partecipazione di Davide Viola, Sales Director di ProGaming Italia e Gianfranco Ceravolo, Marketing Manager di ProGaming Italia. Alle ore 17.10 si terrà invece un panel dal titolo “The grassroot esports movement”, dove Michele Attisani, Chief Business Development Officer di ESL FACEIT Group e Micael Barilaro, VP Metaverse Ventures di Gucci approfondiranno come gli esports grassroot si stiano gradualmente rafforzando, il lancio della Gucci Gaming Academy e il motivo per il quale i nuovi talenti del settore gaming&esports dovrebbero essere valutati non solo per le performance di gioco.

La prima giornata si chiuderà con la cerimonia di premiazione degli Italian Esports Awards 2022, il primo premio italiano interamente dedicato al settore degli esports e volto a premiare le eccellenze del gaming competitivo, che si terrà in Sala Fucine dalle 19:30. Durante la cerimonia verranno annunciati i vincitori per ciascuna delle 10 categorie in gara, tra cui la nuova Best Gaming Audio Campaign. A partire dalle 21.00 andrà in scena l’Italian Esports Awards Afterparty Powered by VALORANT, solo su invito. La seconda giornata di lavori in Sala Duomo si aprirà alle 10.00 con un dialogo con la Dott.ssa Gabba, Direttore Sanitario dello SMeL del PTP Science Park di Lodi, biologa e appassionata di esports, e proseguirà con il talk a cura a cura di Sam Cooke, Managing Partner di Esports Insider dal titolo “Has esports grown ‘too fast’? Market level setting & course correction” (dalle 10:40 alle 11:10). I lavori proseguiranno con l’incontro con Walter Ferrari, Product Executive Manager di Ad Kaora e Paolo Ingrosso, Sales Director di Ad Kaora dal titolo “The next level of gaming advertising: keep the attention alive” (dalle 11:20 alle 11:50). L’appuntamento “Structuring esports: lessons from France and Spain” chiuderà la mattinata dalle 12 alle 12:45 e vedrà la partecipazione di Jordi Soler, CEO di LVP, Alicia Morote Oliver, Co-Founder & COO di Team Queso e Vincent Vercelli, Head of Incubation Project Level256 di Paris&Co e la moderazione di Sergi Mesonero, Head of ISFE Esports. I lavori in Sala Duomo si chiuderanno quindi nel pomeriggio di mercoledì 26 ottobre con gli interventi di Abu Media e Got Game, quando Luca Rochira, VP Production & Promotion di GotGame, e Mauro Panella, Senior Executive in Media & Broadcast, nel panel “From Gamers to Gamers…introducing Got Game” introdurranno il mercato dei FAST Channels e approfondiranno il lancio del canale.

Parallelamente, dalle 9:15 alle 13:15 la Sala Fucine ospiterà l’appuntamento “Education– UniCredit Gold Partner”, iniziativa che prevede il coinvolgimento delle Università e degli studenti e studentesse che vogliono lavorare nel mondo del gaming competitivo. I partecipanti avranno la possibilità di entrare in contatto con i professionisti il settore degli esports in Italia per comprendere quali siano le opportunità professionali che offre, le figure più richieste nell’ecosistema e il percorso da seguire per avvicinarsi a questa nuova industry. Questa edizione di Round One poggerà su 8 pilastri – Esports, Metaverse, Community, Tech, Sport, Creativity, Education e Institution – tramite i quali si declineranno le diverse sfaccettature degli Esports nell’ambito del nuovo concept di Round One: The Very Next Level. Poiché l’evento nasce per aiutare le aziende a far crescere il proprio business, sarà possibile non solo approfondire tematiche di interesse ma anche fissare meeting con team, organizzatori di eventi, publisher, brand intra ed extra settore e agenzie. La piattaforma di matchmaking, infatti, potrà essere utilizzata tanto per accedere allo streaming dei panel qualora si partecipi a Round One con un Digital Access, quanto per seguire l’evento in presenza e prenotare il proprio posto in sala, all’interno della splendida cornice di OGR Torino.

Leave a Comment